Home / Lettere / Un lettore ci segnala l`imballaggio di una pasta, bio e prodotta con gli scarti delle mele

Un lettore ci segnala l`imballaggio di una pasta, bio e prodotta con gli scarti delle mele

Un paio di settimane fa ho pranzato da Eataly e ho acquistato la pasta Afeltra, in offerta ad un prezzo calmierato.

 

Per una volta tralascio la qualità del prodotto per esprimere il mio apprezzamento per la scelta di ricavare i sacchetti della pasta dai resti delle mele, recuperando uno scarto e dando vita ad un imballaggio biodegradabile al 100%.

 

Neanche a farlo apposta trovo su Ilfattoalimentare.it un articolo circa l’utilizzo delle bucce di pomodori per ottenere bioplastiche.

 

Paolo



 

Avatar

Guarda qui

cappello FIPGC pasticceri italiani febbraio 2018

Perché i cuochi del ristorante di Padova non portano il cappello? Lo chiede un lettore

Ho visitato Padova come turista dieci giorni fa. Bellissima città d’arte. Per due sere sono …