Home / Richiami e ritiri / Eurospin ritira dagli scaffali zuppa di pesce per troppo mercurio

Eurospin ritira dagli scaffali zuppa di pesce per troppo mercurio

Eurospin richiamo
La catena di supermercati Eurospin ha ritirato la zuppa di pesce Ondina in 9 regioni

La catena di supermercati Eurospin ha ritirato dagli scaffali a scopo preventivo la zuppa di pesce Ondina confezionata in vaschette da 800 g . Il motivo è da ricercare nella presenza del prodotto di tranci di palombo con una quantitativo di mercurio superiore ai limiti previsti dalla legge. Il comunicato diramato dalla catena precisa che il problema del mercurio riguarda solo i tranci di palombo e non gli alri tipi di pesce.

Più precisamente si tratta della  zuppa di pesce 800 g – Ondina Lotto: LM 11/152063.

Il prodotto  è stato ritirato in 9 regioni. Nell’elenco troviamo: Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino, Veneto, Sicilia e Calabria. I clienti interessati possono presentare il pesce alla casse per la sostituzione o il rimborso.

Il problema dell’eccesso di mercurio nei pesci di grossa taglia si riscontra spesso e i ritiri sono abbaastanza frequenti. Per questo motivo il Ministero della salute consiglia alle donne in gravidanza di consumare solo una volta alla settimana: pesce spada, palombi, squali, tonni…

© Riproduzione riservata

sostieniProva2Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.it

 

  Sara Rossi

Sara Rossi
giornalista redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

polpi indopacifici congelati genepesca auchan richiamo solfiti

Solfiti non dichiarati: polpi congelati Genepesca richiamati dai supermercati Auchan

Auchan ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di polpi indopacifici eviscerati e congelati …

2 Commenti

  1. Merce distribuita a novembre 2015….
    Io mi chiedo: un allerta sanitario dopo tutto questo tempo, è utile alla salute del consumatore o alimenta solamente allarmismo e sfiducia nel consumatore?
    Il produttore cosa ha fatto durante tutti questi mesi?