Home / Archivio dei Tag: Unilever (pagina 3)

Archivio dei Tag: Unilever

L’industria dell’olio di palma accetta la proposta di Greenpeace: stop alla distruzione delle foreste

olio di palma Palm Oil Plantation.

Alcune delle maggiori aziende mondiali dell’industria di olio di palma hanno accettato d’interrompere la distruzione di foreste, per convertire il terrenoalla coltivazione della palma. La prima è stata la maggiore azienda indonesiana del settore, la Golden Agri Resources, seguita da P&G, L’Oreal, Unilever, Nestlé, Wilmar International e Cargill, che hanno accettato di adottare l’High Carbon Stock Approach (HCS), proposto da …

Continua »

Dal 2018 stop alla pubblicità di alimenti e bevande nutrizionalmente poveri diretta ai minori di 12 anni

Venticinque grandi compagnie alimentari, aderenti al Consumer Goods Forum, hanno annunciato che dal 2018 non faranno più pubblicità, rivolta ai bambini al di sotto dei 12 anni, di prodotti alimentari che non soddisfano determinati requisiti nutrizionali approvati dalla World Federation of Advertiser, basati su evidenze scientifiche e su linee guida nazionali e internazionali per una dieta corretta. La scadenza del …

Continua »

Un centinaio di nanomateriali sono utilizzati indiscriminatamente in alimenti e bevande ma non vengono indicati sulle etichette. Occorre regolamentare il settore

nanoparticelle

“Piccoli ingredienti, grandi rischi” è il titolo del nuovo rapporto dell’associazione ambientalista Friends of the Earth sulla diffusione dei nanomateriali negli alimenti. Rispetto al  documento del 2008, che segnalava otto nanomateriali presenti sul mercato statunitense, quello nuovo ne ha rintracciati 94,  utilizzati senza alcuna regolamentazione e senza alcun obbligo di indicare la presenza nell’etichetta. I produttori che utilizzano le nanoparticelle …

Continua »

Se l’educazione alimentare dei bambini viene affidata all’industria, il messaggio è: non importa quanto mangi ma quanto esercizio fisico fai

Nel 2012, il 53% delle scuole elementari statunitensi ha fatto educazione alimentare a 12,5 milioni di bambini utilizzando un corso denominato “Energy Balance 101”, creato dalla Healthy Weight Commitment Foundation, finanziato da oltre 250 organizzazioni, tra cui colossi dell’industria alimentare come la Grocery Manufacturer’s Association, Kraft, General Mills, Nestlé, Kellogg’s, Mars, Unilever, Coca-Cola e Pepsi.   Quali sono i messaggi …

Continua »

Notizie dal mondo: bibite senza zucchero, pesticida nei surgelati, bisfenolo A e sicurezza alimentare

surgelati supermercato

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Giappone, Francia, USA, Inghilterra e altre nazioni ancora.   Un arresto e più di 2.800 malori per un pesticida nei surgelati in Giappone Prende corpo l’ipotesi di un sabotaggio interno alla ditta produttrice. Non ancora completato il ritiro di 6,5 milioni di confezioni a rischio. Continua a leggere l’articolo.   L’Autorità …

Continua »

Zucchero e salute: cinque dei sette consulenti sui rischi del dolcificante, del governo di Londra, sono a libro paga dell’industria

Zucchero e salute dolcificante 179423537

Il presidente del comitato incaricato dal governo britannico di studiare la relazione tra zucchero e salute, valutandone i rischi e proponendo nuovi limiti, nell’ambito della lotta all’obesità, è un consulente anche di Coca-Cola e di Mars. Non solo, dei sette membri del comitato, che sono retribuiti per questo incarico, ben cinque hanno rapporti economici con industrie alimentari. È quanto ha …

Continua »

Tè Lipton: le nuove bustine di plastica a forma di piramide sono sicure per la salute e l’ambiente? Il parere degli esperti

bustina-te-pyramid- tazza

Il tè confezionato in bustine di plastica può essere un pericolo per la salute? A lanciare l’allarme è stato il blog americano Fooducate, secondo il quale le bustine a forma di piramide di tè (e tisane) presenti nella confezione di Lipton Pyramid, realizzate in materiale plastico, in seguito all’immersione in acqua bollente potrebbero rilasciare ftalati, sostanze chimiche plastificanti derivate dal …

Continua »

L`uso di olio palma aumenta ma il problema della deforestazione non è risolto. Burger King cambia fornitore

    Ieri  la catena di fast-food Burger King ha annullato il contratto con la società Sinar Mas  perchè non rispetta  gli accordi stipulati che prevedono la fornitura di olio di palma proveniente da terreni  che non sono stati soggeti a deforestazione. La dichiarazione di Burger King  pubblicata  su Facebook dice: “Riteniamo che il rapporto (di Greenpeace) ha sollevato preoccupazioni …

Continua »