Home / Pianeta / Zucchero e salute: cinque dei sette consulenti sui rischi del dolcificante, del governo di Londra, sono a libro paga dell’industria

Zucchero e salute: cinque dei sette consulenti sui rischi del dolcificante, del governo di Londra, sono a libro paga dell’industria

zucchero e salute melassa dolcificante 184002786
Cinque membri del comitato (su sette) hanno rapporti economici con industrie alimentari

Il presidente del comitato incaricato dal governo britannico di studiare la relazione tra zucchero e salute, valutandone i rischi e proponendo nuovi limiti, nell’ambito della lotta all’obesità, è un consulente anche di Coca-Cola e di Mars. Non solo, dei sette membri del comitato, che sono retribuiti per questo incarico, ben cinque hanno rapporti economici con industrie alimentari. È quanto ha denunciato il programma televisivo Dispatches, della rete Channel 4, la cui registrazione non è però visibile dall’Italia.

 

Come riferisce il Daily Mail, Ian Macdonald, uno dei maggiori nutrizionisti britannici, docente della Nottingham University e presidente del comitato governativo, riceve 6.100 sterline l’anno da Coca-Cola, che vanno nella sua dichiarazione dei redditi personale, mentre il suo centro di ricerca all’Università negli ultimi tre anni ha ricevuto più di un milione di sterline dall’industria alimentare, di cui 300.000 da Mars.

 

caramelle dolci zucchero e salute 87761496
Il Ministero della salute britannico ha replicato che questi potenziali conflitti d’interesse erano stati dichiarati e quindi noti

Tra i finanziatori c’è anche Unilever, con la quale ha rapporti anche un altro membro del comitato, David Mela, che ne è dipendente e azionista. I professori Ian Young e Julie Lovegrove hanno ricevuto fondi per la ricerca dalla lobby dell’industria dello zucchero, mentre un quinto membro del comitato governativo, Ian Johnson, è consulente del produttore svizzero di cioccolato Barry Callebaut.

 

Il Ministero della salute britannico ha replicato che questi potenziali conflitti d’interesse erano stati dichiarati e quindi noti. I cinque esperti messi sotto accusa hanno difeso la propria integrità e indipendenza di giudizio.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

pesticidi erbicidi campi agricoltura riso

La Francia ritira 36 prodotti contenenti glifosato e due insetticidi potenzialmente dannosi per le api. La decisione dell’Anses

La Francia continua la sua lotta solitaria contro il glifosato, ma anche contro gli insetticidi …