Home / Archivio dei Tag: Turchia

Archivio dei Tag: Turchia

La Ferrero sfrutta il lavoro minorile? Un’indagine dell’associazione We Move vuole andare a fondo

  Nelle ultime settimane la Ferrero ha attirato l’attenzione degli organi di stampa internazionali, che stanno facendo emergere delle criticità legate alla produzione: in questo caso l’ingrediente incriminato non è l’olio di palma, ma le nocciole coltivate in Turchia, un paese da tempo seguito con attenzione dalle agenzie internazionali per il ricorso al lavoro minorile. L’ultimo segnale è la mobilitazione …

Continua »

Pistacchio di Bronte: come riconoscere l’originale Dop siciliano? Da dove arrivano quelli che consumiamo in Italia?

I pistacchi sono sempre più apprezzati e consumati, come frutta secca o come semilavorati utilizzati in cucina o per confezionare dolci e gelati. E se una volta il gelato di pistacchio poteva contenere armelline (semi di albicocca) ed era colorato con clorofilla che gli conferiva un improbabile color verde brillante, oggi molte gelaterie puntano sul pistacchio di qualità che si …

Continua »

Allerta alimentare: nel 2015 è diminuito il numero di segnalazioni. L’Italia si conferma come il Paese con più comunicazioni

La Commissione Europea ha pubblicato il Rapporto annuale 2015 sul Rasff (Rapid Alert System for Food and Feed), il Sistema di allerta rapido europeo per la notificazione di un rischio diretto o indiretto per la salute pubblica dovuto ad alimenti o mangimi. Complessivamente, nel 2015 si sono avute 2.967 notifiche contro le 3.097 del 2014 e le 3.136 del 2013. La diminuzione …

Continua »

Le ciliegie della discordia: italiane o turche? Confezioni ambigue vendute da Esselunga e Simply, e il produttore è lo stesso

Abbiamo ricevuto quasi contemporaneamente le segnalazioni di due lettrici che si lamentavano di un’etichettatura alquanto ambigua sull’origine delle ciliegie che avevano acquistato. In entrambi i casi si tratta di duroni varietà Napolyon confezionati dalla ditta Giacovelli srl di Bari. La prima confezione, una scatola di cartone da chilo, è stata acquistata da Ilaria in un punto vendita Esselunga, che così ci …

Continua »

Pernigotti: la crema Gianduia Nero è fatta in Turchia ma è difficile capirlo leggendo l’etichetta

Buongiorno, mi chiedevo che diritto hanno i turchi – nuovi padroni della Pernigotti – di vendere la loro preparazione Made in Turchia apponendo sul barattolo la storica etichetta “1860 Pernigotti”, salvo poi aggiungere sul retro a caratteri microscopici “Importato e distribuito da: Pernigotti SpA” e sotto: “Made in TR” (sigla incomprensibile ai più che sta per made in Turchia, vedi foto …

Continua »

Anche il Ministero (in ritardo) lancia l’allerta sul velenosissimo pesce palla maculato arrivato in Sicilia. Dal 1992 è comunque vietata la vendita

Oggi il Ministero della salute con oltre dieci giorni di ritardo rispetto al primo avviso dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra), ha diffuso un’allerta sulla presenza nelle acque vicine all’isola di Lampedusa del pesce palla maculato, originario del Mar Rosso, le cui carni sono altamente tossiche anche dopo la cottura. La specie in questione è il …

Continua »

Sono arrivati pesci palla velenosi nel Mediterraneo: quali rischi per i consumatori? Rispondono Tepedino di Eurofishmarket e Ferri di SIMeVeP

La notizia della presenza nel canale di Sicila di una specie di pesce palla velenosa ha suscitato molto interesse tra i lettori de Il Fatto Alimentare. Il problema non va sottovalutato, per questo abbiamo chiesto ai nostri esperti di spiegare quali rischi corrono i consumatori.   I “pesci palla” chiamati dagli anglosassoni “puffer fish” e in giapponese “fugu”, appartengono alla …

Continua »

Arriva in Italia il pesce palla velenoso. Scatta l’allerta anche in Sicilia, ma le autorità non vogliono diffondere la notizia

Il pesce palla velenoso è arrivato nel Mediterraneo, ma le autorità italiane preferiscono non diffondere la notizia. Per capire meglio la questione bisogna ricordare che stiamo parlando della specie Lagocephalus sceleratus, originaria del Mar Rosso, migrata attraverso il Canale di Suez in Turchia, poi arrivata in Israele, a Rodi e giunta qualche settimana fa nella zona di Lampedusa dove è …

Continua »

Turchia, grandi progressi verso l`adozione di normative alimentari "a prova UE"

Già nel 2010 ilfattoalimentare.it aveva dato notizia dei grandi progressi realizzati in Turchia dalla ‘food law’. La storia continua e va nella direzione giusta perchè nel nuovo regolamento  le garanzie di sicurezza e qualità si uniformano a quelle europee.    L’Europa in affanno sogna i capitali cinesi ma forse dedica scarsa attenzione alla Turchia che svetta nel gruppo G20, con …

Continua »

Turchia, grandi progressi verso l`adozione di normative alimentari "a prova UE"

Già nel 2010 ilfattoalimentare.it aveva dato notizia dei grandi progressi realizzati in Turchia dalla ‘food law’. La storia continua e va nella direzione giusta perchè nel nuovo regolamento  le garanzie di sicurezza e qualità si uniformano a quelle europee.    L’Europa in affanno sogna i capitali cinesi ma forse dedica scarsa attenzione alla Turchia che svetta nel gruppo G20, con …

Continua »

Turchia e Unione europea hanno le stesse leggi sulla sicurezza alimentare

 A dispetto di chi attribuisce al governo Erdogan una tendenza verso l’Oriente, la legislazione turca in materia di alimentazione è allineata ai parametri dell’Unione europea. Lo dimostra la legge adottata l’11 giugno 2010 che, in un unico testo, scandisce i principi messi a fuoco in Europa con il  “General Food Law” (reg. CE n. 178/02) e il “Pacchetto Igiene” (reg. CE …

Continua »