Home / Archivio dei Tag: prodotti confezionati

Archivio dei Tag: prodotti confezionati

Quanto sale nei prodotti confezionati! Per una dieta meno ‘salata’, attenzione a cosa mettiamo nel carrello

Assortimento di snack salati: chips di patate, mini bretzel, pop corn ecc

Il sodio contenuto nel sale da cucina favorisce l’aumento della pressione arteriosa e di conseguenza l’insorgere di patologie cardiovascolari, come infarto e ictus. Per questo è importante evitare di consumare troppo sale. Ma cosa significa ‘troppo’? Per soddisfare il fabbisogno quotidiano di sodio del nostro organismo basta circa un grammo di sale, o meglio, basta il sodio contenuto negli alimenti, senza …

Continua »

Junk food, nel Regno Unito il 70% dei prodotti venduti dalle grandi aziende sono poco sani

Couple sitting on the supermarket floor and eating snacks junk food

Ogni 10 prodotti confezionati venduti nel Regno Unito dai marchi più famosi al mondo, sette sono poco sani dal punto di vista nutrizionale. E per alcune aziende la quota di vendite rappresentata da junk food è ancora più alta, oltre l’80 o il 90% per aziende come Coca-Cola e Mondelēz, fino ad arrivare al 100% di Ferrero. È il risultato …

Continua »

Tanto zucchero, troppo sale e poche fibre: in Europa gran parte dei prodotti confezionati per bambini non rispettano due standard nutrizionali

Cereali da colazione per bambini multicolorati e zuccherati in una tazza con latte e un cucchiaio; sul tavolo viola altri cereali sparsi

Moltissimi prodotti dedicati (e pubblicizzati) a bambini e ragazzi non rispettano due standard nutrizionali sviluppati per ridurre l’impatto del marketing alimentare  verso i minor.  Eppure  stiamo parlando di regole indicate da Oms-Europe e di impegni firmati  EU Pledge a cui hanno aderito spontaneamente molte aziende alimentari come: Coca-Cola, Kellogg’s, McDonald’s, Ferrero, Danone e Unilever. Lo rivela un’indagine condotta dal Joint research …

Continua »

Frutta e verdura, banco self-service con sacchetti a pagamento o vaschetta preconfezionata? Quando cambiano i prezzi e la qualità

deserti alimentari

La norma che ha introdotto l’obbligo di utilizzare sacchetti biodegradabili e compostabili, per la vendita dei prodotti sfusi nei supermercati, ha suscitato numerose proteste, perché prevede il pagamento dei sacchetti da parte dei consumatori. Una legge analoga è in vigore già da alcuni anni per le shopper usate per trasportare la spesa, distribuite alle casse dei supermercati al prezzo di 10 …

Continua »

“Sale, io ti amo, ma mi stai facendo a pezzi il cuore”: la campagna rivolta ai consumatori per la riduzione del sale

Con lo slogan “Sale, io ti amo, ma mi stai facendo a pezzi il cuore”, i cardiologi dell’American Heart Association (AHA) stanno conducendo una campagna per educare i consumatori a ridurre il consumo giornaliero di sale. L’AHA spera che questo serva anche a combattere la resistenza dell’industria alimentare a ridurre ulteriormente la quantità di sale dei propri cibi, negli ultimi …

Continua »

Sale nei surgelati: ridurlo del 10% in zuppe e passati di verdura. Accordo tra Ministero della Salute e sei grandi aziende: Findus, Bofrost, Orogel…

Una  graduale riduzione del sale aggiunto in molte zuppe e passati di verdura surgelati, pari almeno al 10% del contenuto: è quanto possiamo aspettarci nei prossimi 18 mesi grazie a un protocollo d’intesa firmato lo scorso ottobre dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dalle aziende produttrici di surgelati aderenti ti dell’Associazione italiana industrie prodotti alimentari (Aiipa).   Le aziende coinvolte …

Continua »