Home / Archivio dei Tag: frodi (pagina 2)

Archivio dei Tag: frodi

Contraffazioni alimentari: il vino italiano fatto con le polverine si compra online. Gli esperti si incontrano per affrontare il problema. Il parere di Dario Dongo

I preparati in polvere per preparare  in casa il vino “fai-da-te” si vendono regolarmente online e vengono fraudolentemente associati a vitigni italiani.  Come abbiamo già scritto la produzione di questi preparati in polvere avviene  nei cinque continenti, ivi compresa l’Europa e rappresenta una contraffazione alimentare.  Le vendite sono effettuate sia online, sia al dettaglio. Stiamo parlando dei “wine kit” venduti …

Continua »

Falsi filetti di cernia, pangasio venduto come halibut, polpo africano come italiano… ecco tutte le frodi in pescheria nelle analisi dell’IZSV pubblicate su Eurofishmarket

L’etichetta indicava platessa ma in realtà era una passera del pacifico. Nel mondo ittico sostituire una specie con un’altra è una frode abbastanza diffusa motivata dalla volontà di vendere pesce di minor qualità, spacciandolo per pregiato. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie nel periodo 2009-2011 ha portato avanti un’indagine (pubblicata sulla rivista Eurofishmarket) per verificare quanti campioni venduti al dettaglio risultano etichettati in …

Continua »

Algoritmi matematici per valutare la forma e qualità degli alimenti. Aiuterà esperti e consumatori a riconoscere frodi, malattie e infezioni

mele pere

Un nuovo sistema ultra tecnologico permette “fotografare” un prodotto alimentare e confrontarlo con il modello ideale, scoprendo malattie, infestazioni e frodi. Per risponde all’esigenza sempre più sentita di dare agli alimenti un aspetto gradevole, oltre che un buon sapore, i ricercatori del Laboratorio per le applicazioni di tecniche e tecnologie biofotoniche (AgriTechLab), dell’Unità di Ricerca per l’Ingegneria Agraria del CRA …

Continua »

L’olio extravergine di oliva italiano deve avere al massimo 30 mg di alchil esteri. Solo così non è deodorato

L’articolo sulle frodi dell’olio extra vergine di oliva, basato sul documento dell’Eurispes che evidenziava come quasi la metà di 102 campioni esaminati in laboratorio dall’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e Repressione Frodi dei Prodotti Agroalimentari (ICQRF) fosse di origine dubbia per l’elevato tenore di alchil esteri, ha creato qualche polemica.   Massimo sostiene che: la legge a cui fa riferimento Grimelli …

Continua »

Stop alla vendita dei vini italiani in polvere. L’Inghilterra vieta i “kit wine” per preparare in casa i vini pregiati italiani

wine.kit3

L’Inghilterra dice stop alla vendita di vini in polvere che richiamano nomi italiani. La notizia può sembrare finta ma non lo è, visto che da anni oltre la Manica si possono acquistare anche via internet “wine kit”, ovvero una sorta di “Piccolo Chimico” completa di polverine per farsi il vino in casa. I cofanetti sono prodotti in diversi Paesi e …

Continua »

Nei laboratori Coop arriva il naso elettronico per verificare l’origine dell’olio e smascherare le finte mozzarelle di bufala

Si chiama Heracles, è una sorta di “naso elettronico” che permette di individuare velocemente il profilo aromatico di un prodotto alimentare, restituendone una vera impronta digitale unica. È l’ultimo apparecchio arrivato nel Laboratorio di analisi di Coop Italia. Si tratta di uno strumento nuovissimo in grado di individuare velocemente eventuali adulterazioni dei prodotti alimentari, e si può considerare l’oggetto “cult” …

Continua »

Stop al vino in polvere venduto on line. I kit per produrre in casa Merlot, Chianti e Verdicchio si trovano su decine di siti, è ora di dire basta

vino-interrogativo

Tempo fa è capitato di leggere, anche diversi articoli sulla vendita di un kit a base di mosto per produrre “in casa” alcuni vini tipici italiani come il Chianti o il Merlot. Si tratta di una frode diffusa e tollerata in diversi Paesi europei. Stiamo parlando dei “wine kit”, prodotti in Canada e Svezia e venduti on line su siti …

Continua »

Carne di cavallo: l’Autorità per la sicurezza alimentare europea ipotizza un rischio basso per i consumatori. I controlli vanno avanti

lasagne

La Commissione europea ha chiesto all’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e all’Agenzia europea per i medicinali (Ema) di eseguire una valutazione congiunta dei rischi per la salute umana derivanti dalla presenza di residui del farmaco antinfiammatorio fenilbutazone nella carne di cavallo. La richiesta fa seguito allo scandalo della carne di cavallo aggiunta in modo fraudolento alla carne bovina …

Continua »

Carne di cavallo: terzo caso di frode in Italia in tortellini prodotti in Brianza. L’elenco europeo dei ritiri: siamo a quota 195

15803398, tortellini,pasta

Com’era facile prevedere è arrivato il terzo caso italiano di presenza di carne di cavallo non dichiarata in etichetta. La notizia è stata diramata dal Ministero della salute sulla base delle analisi effettuate dall’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, su un campione di pasta fresca ripiena (tortellini) denominata “Piemontesino al vitello” venduta in un ipermercato di Turate (CO). …

Continua »

Un anno di bufale e di notizie inventate pubblicate da quotidiani autorevoli e siti spregiudicati

Lo spazio e l’attenzione dedicata dai media ai cittadini-consumatori è aumentato e  in decine di programmi ormai si parla di cibo, di ricette e sicurezza alimentare con troppa superficialità. In molte di queste trasmissioni i cuochi diventano esperti nutrizionisti e i conduttori si trasformano in tecnologi alimentari. Alla fine il bilancio è disarmante perché questo sconfinamento dei canali televisivi nel …

Continua »

Contraffazioni e truffe: "Italia a Tavola 2012", il IX Rapporto sulla sicurezza alimentare del MDC e Legambiente

Mozzarella di Bufala Campana DOC prodotta a Milano o con latte vaccino proveniente dall’estero, olio extra vergine di oliva confezionato con olio di semi, colorato e deodorato per trarre in inganno gli occhi e i nasi dei compratori, pesce abusivamente decongelato e presentato come fresco, mitili allevati in acque inquinate, prodotti congelati cinesi scaduti e rietichettati, conserve di San Marzano …

Continua »

Tutte le frodi alimentari degli Italiani. Il Ministero pubblica i dati 2011 con l`elenco dei prodotti a rischio

C’è un documento vasto e articolato che riassume i dati di tutti i controlli effettuati nel nostro Paese su sicurezza alimentare e qualità merceologica di cibi e bevande. Si tratta della relazione annuale del Piano nazionale integrato dei controlli ufficiali in materia di alimenti, mangimi, sanità, benessere animale e sanità delle piante (PNI), presentata lo scorso luglio al Ministero della …

Continua »

Olio extravergine d`oliva: l`Italia punta alla qualità con norme più rigide degli altri Paesi

L’Italia ha come obbiettivo la leadership qualitativa nel mondo dell’olio d’oliva, e fissa, per le proprie produzioni, regole più stringenti rispetto a quelle dell’Unione europea.   I due provvedimenti che verranno varati, riguardano l’esame organolettico e i limiti abbassati per gli alchil esteri. La Camera dei Deputati li ha voluti inserire con urgenza nel decreto sviluppo, anticipando così l’iter già …

Continua »

Olio extravergine: in Australia si miscela con quello di colza e imperversano le frodi. Sanzioni ?all`acqua di rose? in assenza di normative

L’allarme sulla genuinità degli oli di oliva venduti in Australia è scattato dopo il ‘raid’ della Commissione per la Concorrenza e i Consumatori (ACCC) ovvero l’autorità antitrust locale. Sono bastati pochi  campionamenti e analisi per scoprire che i consumatori australiani vengono spesso gabbati con oli di sansa e di colza venduti come extra-vergini d’oliva a un prezzo elevato. Una serie …

Continua »

Olio extra vergine a prezzi stracciati. Un`indagine di Alberto Grimelli spiega come scegliere nella jungla dei listini

Può un litro di olio extra vergine d’oliva costare 2,59 € e non essere il frutto di sofisticazioni, adulterazioni o frodi? Per il settimanale on-line Teatro Naturale la risposta è affermativa, come dimostra il giornalista Alberto Grimelli dopo un’accurata indagine.   Prima di addentrarsi nei meandri dei calcoli va detto che i prezzi molto bassi e i numerosi allarmi degli …

Continua »