Home / Archivio dei Tag: don

Archivio dei Tag: don

Richiamati sfilacci di carni equine Masina per Listeria. Via dagli scaffali anche le friselline integrali Primia per DON oltre ai limiti

richiamo sfilacci masina friselline primia

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di un lotto di sfilacci di carni equine a marchio Masina ‘La Salumeria’ per la presenza di Listeria monocytogenes.  Il prodotto interessato è venduto in buste da 100 grammi con il numero di lotto 93543 e la data di scadenza 31/01/2020. Gli sfilacci richiamati sono stati prodotti per Naba Carni Spa da Europe …

Continua »

La pasta italiana è cambiata? Sì, in meglio. I risultati della rivista Il Salvagente promuovono tutto il settore

Pasta patti chiari foto

 Il mensile il Salvagente  ha realizzato un test su 23 campioni di pasta per valutare il tenore di proteine, la tenuta in cottura e la presenza di pesticidi e micotossine. I risultati positivi per tutti i parametri  emersi dall’indagine indicano solo un lieve miglioramento rispetto al passato, per quanto riguarda il tenore di residui di glifosato e deossinivalenolo (Don). Per …

Continua »

La verità sul grano e la pasta: dalle importazioni al glutine, tutto quello che c’è da sapere per non cadere vittima di miti e bufale

spighe di grano

La filiera grano duro-pasta è strategica per l’economia nazionale. Lo è sia dal punto di vista agricolo e di salvaguardia territoriale, per l’ampia e insostituibile diffusione della coltura al Sud, e sia dell’industria agroalimentare della trasformazione, che esporta nel mondo circa 2 milioni di tonnellate di pasta, primario e apprezzato prodotto della dieta mediterranea e riconosciuta immagine del Paese. La diminuzione …

Continua »

DON e ocratossina A in cereali a base di crusca per la colazione… Ritirati dal mercato europeo 82 prodotti

cereali colazione crusca

Nella settimana n°10 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 82 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia non comprende allerta, mentre tra i prodotti diffusi che non implicano un intervento urgente troviamo: infestazione da parassiti (Anisakis) in due lotti di sgombri …

Continua »

Coldiretti attacca il Ministero su micotossine e glifosato nel grano (anche se i livelli sono bassissimi), e dimentica il formaggio stagionato supercontaminato

Coldiretti scende di nuovo in campo nella battaglia del grano e sottolinea come il rapporto del Ministero della salute sulle micotossine abbia considerato solo in 25 campioni di frumento. Nello stesso comunicato si evidenzia che nel Piano nazionale sui residui uscito pochi giorni fa, le analisi sono state fatte su molti contaminanti, dimenticando però alcuni principi attivi tra cui il glifosato. È …

Continua »

La verità sul grano e sulle micotossine che pochi vogliono raccontare preferendo facili allarmismi

Le micotossine (da mico = fungo) sono prodotti del metabolismo secondario di alcuni funghi appartenenti ai generi Aspergillus, Penicillium e, soprattutto, Fusarium. Sono stati classificati circa 1.100 ceppi fungini capaci di produrre oltre duemila tossine molto diverse tra loro (CAST, 2003). La contaminazione da micotossine nella granella oltre certi limiti provoca effetti tossici particolarmente insidiosi (cancerogeni, mutageni e immunodepressivi) negli uomini …

Continua »

Grano duro canadese contaminato? Le analisi confermano che è tutto regolare. L’ennesima sceneggiata di Coldiretti a Bari sfiora il ridicolo

50 mila tonnellate di grano duro canadese sequestrate a Bari perché contaminato da deossivalenolo (DON). Così titolavano alcuni quotidiani pochi giorni fa in occasione dell’ennesima manifestazione di Coldiretti nei porti della Puglia. La realtà è leggermente diversa. Le analisi ufficiali sui campioni prelevati dai Carabinieri Forestali in quell’occasione smentiscono le notizie diffuse dai media, visto che il carico di grano …

Continua »

GranoSalus propone una “griglia di qualità del grano“, che premia tutti i marchi di pasta bocciati dalla loro inchiesta. La lettera dell’avvocato Patrizia Lusi

spaghetti pasta

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che chiarisce alcuni aspetti sulla vicenda GranoSalus. Impazza in questi giorni nel web una polemica scatenata dall’associazione GranoSalus che si dice a difesa delle produzioni di grano duro italiano contro l’importazione selvaggia. Attraverso tweet, post su Facebook e articoli pubblicati sul proprio sito, l’associazione accusa le grandi aziende italiane produttrici di pasta, di utilizzare un …

Continua »

Povera pasta: GranoSalus sbarca alla Camera dei Deputati con bufale e mezze verità. Le perplessità di un lettore

GranoSalus, l’associazione che nelle scorse tanto ha fatto parlare di sè per le accuse allarmistiche a diversi grandi marchi di pasta di usare grano estero contaminato (di cui Il Fatto Alimentare ha già parlato), il 16 marzo ha tenuto una conferenza stampa presso la Camera dei Deputati. Un lettore ci scrive per condividere le sue perplessità riguardo ad alcuni punti …

Continua »

Bufale da sfatare: il grano duro importato dal Canada per la pasta, non è una minaccia per la salute. Le analisi di Arpa Puglia e zooprofilattico Lombardia confermano livelli bassissimi di micotossine

Negli ultimi mesi il grano duro importato dal Canada e impiegato nell’industria della pasta italiana per fare spaghetti e maccheroni, è finito al centro del dibattito accusato di avere un elevato valore di contaminanti tossici per la salute.  I valori di micotossine rilevati nel cereale proveniente dal Canada, sono stati definiti più volte critici per la salute umana e questo implica …

Continua »

GranoSalus, un’associazione sconosciuta, accusa Barilla, Voiello, De Cecco e altri marchi di produrre pasta contaminata. La questione diventa virale ma la notizia è inattendibile

Da due giorni  è diventata virale la notizia diffusa dall’associazione GranoSalus che accusa la pasta venduta da grandi marchi come Barilla, Voiello e De Cecco di essere contaminata da DON (micotossina), glifosato e cadmio. Ma c’è di più, secondo l’associazione la presenza di queste sostanze, oltre a portare alla luce un rischio per i cittadini, sarebbero la prova lampante che …

Continua »