Home / Archivio dei Tag: claims

Archivio dei Tag: claims

Troppi inganni in etichetta grazie alla latitanza della Commissione europea. I profili nutrizionali avrebbero dovuto essere definiti dieci anni fa

profili nutrizionali nestle nesquik coco pops kelloggs altroconsumo

Dieci anni fa la Commissione europea avrebbe dovuto approvare e pubblicare i criteri per stabilire i profili nutrizionali degli alimenti, cioè i valori massimi di zuccheri, grassi e sale che un cibo può contenere per poter essere definito sano. Lo prevedeva il regolamento europeo n. 1924 del 2006, che dava tre anni di tempo alla Commissione Ue per adempiere, entro il 19 gennaio 2009. Da …

Continua »

Pubblicità dell’olio Cuore: il colesterolo è in regola? Manca la dicitura obbligatoria. Risponde l’avvocato Dario Dongo

Nella pubblicità dell’olio Cuore, pubblicata sul quotidiano La Repubblica del 29 settembre 2016 (foto sotto), manca la dicitura obbligatoria riferito all’effetto benefico che si dovrebbe ottenere con l’assunzione giornaliera di 10 grammi di acido linoleico. Cristina Per rispondere al dubbio sottoposto dalla lettrice, abbiamo chiesto un parere all’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Gentile lettrice, Il regolamento (CE) n. 1924/06 – c.d. …

Continua »

Annullata la multa all’integratore Immun’Age: l’Antitrust aveva sanzionato l’azienda con 250.000 euro per pubblicità ingannevole

Il Tar Lazio ha annullato la multa all’integratore Immun’Age che lo scorso anno l’Antitrust aveva dato all’azienda produttrice, la Named Spa, per pubblicità ingannevole. Di seguito riportiamo una breve nota comparsa sull’agenzia online Help consumatori. “I claim salutistici sono ingannevoli o no? La questione è complessa perché è difficile fissare il limite oltre il quale il riferimento agli effetti sulla salute, che si ottengono …

Continua »

Glucosio in etichetta: la Commissione europea boccia cinque diciture richieste da una società di integratori relative a metabolismo e funzione muscolare

caramelle

La Commissione Ue ha bocciato cinque diciture sulla salute relative al glucosio, che nel 2012 avevano ricevuto il parere scientifico favorevole dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Nelle diciture si sostiene che il glucosio è: metabolizzato nel quadro del normale metabolismo energetico dell’organismo, sostiene la normale attività fisica, contribuisce al normale metabolismo energetico, contribuisce alla normale funzione muscolare”. Secondo …

Continua »

Sano, dietetico o goloso? Il modo in cui viene presentato un cibo influenza i consumatori. I risultati di uno studio canadese.

Il modo in cui viene presentato e descritto un certo cibo, per esempio i biscotti, influenza in modo significativo la nostra percezione, ma influisce meno sul desiderio di mangiarlo o di rifiutarlo. È questa la conclusione di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori di tre università canadesi e pubblicato di recente dalla rivista Appetite.   Il lavoro ha …

Continua »

Polifenoli: quelli nell`extravergine di oliva funzionano, quelli nei biscotti forse no. Il parere dell`Efsa

Solo sulle bottigie di extravergine si può scrivere che l’olio fa bene alla salute grazie al contenuto di polifenoli. Per gli altri prodotti manca l’autorizzazione dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) che ha preso questa decisione dopo avere esaminato diversi lavori scientifici.   In base al regolamento Ue 432/2012 sulle etichette si può infatti riportare la dicitura “i polifenoli …

Continua »

Negli USA Multicentrum censurato per pubblicita ingannevole deve cambiare etichette. Non protegge contro i tumori al seno e al colon

Anche negli Usa l’integratore Multicentrum fa pubblicità ingannevole. Il Center for the Science in the Public Interest (CSPI) ha avviato una nuova battaglia contro gli integratori e, in particolare, conto le diciture pubblicitarie di Centrum, la versione americana dell’integratore Multicentrum italiano, prodotto e venduto dalla Pfizer (società che circa tre anni fa ha acquistato l’azienda produttrice di allora, la Weth). …

Continua »

Probiotici: regole troppo severe. Andrebbero ripensati i criteri di approvazione

Il mercato dei probiotici vale 30 miliardi di dollari e la tendenza non da segni di arresto, visto che ogni mese arrivano puntualmente uno stuolo di nuovi prodotti. Le virtù benefiche dichiarate sono molte e vanno da una regolazione della flora batterica intestinale, al rinforzo delle difese immunitarie, ma ci sono anche diciture assai fantasiose che lasciano perplessi. Di certo …

Continua »

Bocciate l`80% delle etichette alimentari. L`Efsa censura le false diciture salutistiche. Pesante il bilancio per le imprese

L’Autorità per la sicurezza  alimentare europea ha concluso un lavoro iniziato tre anni fa sulle diciture presenti nelle etichette dei prodotti alimentari. Gli esperti hanno esaminato 2.758 indicazioni e hanno bocciato l’80% delle scritte, perchè non esistono studi seri in grado di validare i vantaggi per la salute.I giudizi positivi hanno interessato:–  vitamine e sali minerali;–   fibre dietetiche specifiche relative …

Continua »

L’Efsa esamina 442 claims salutistici e ne boccia l’80%. Gli effetti benefici non sono provati.

etichetta alimenti supermercato donna

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato oggi il parere su 442 diciture salutistiche che le aziende alimentari propongono sulle etichette. Si tratta del quarto gruppo di claims esaminato dagli esperti (per un totale di 2184 diciture) e purtroppo l’esito è sempre stato disastroso, visto che nell’80% dei casi l’Autorità ha bocciato le diciture per mancanza di un …

Continua »

L`UE approva le etichette del latte per neonati che aiuta a sviluppare la vista

 Il 6 aprile il Parlamento europeo ha deciso che  il latte artificiale arricchito con l’acido grasso DHA (docosesaenoico)  potrà riportare una scritta sull’etichetta  in cui si dice che “contribuisce allo sviluppo visivo dei neonati da 6 a 12  mesi”. La questione ha creato diverse polemiche e accese discussioni che proviamo a ripercorrere. Il DHA, acido docoesaenoico, è un acido grasso …

Continua »

Etichettatura degli alimenti senza più misteri

L’etichetta è la “carta d’identità” di un prodotto. E, come tale, deve permette al consumatore di riconoscerlo immediatamente. A maggior ragione se si tratta di un alimento, quando la sicurezza – igienica, nutrizionale e, spesso, salutistica – assume una rilevanza fondamentale. Se la finalità dell’etichetta è semplice, non altrettanto si può dire del suo campo di applicazione che, soprattutto in …

Continua »

Indicazioni salutistiche in etichetta: in attesa di sintonia

Il 1° giugno 2010 a Parma, le aziende di prodotti salutistici avevano espresso malcontento per l’approccio farmaceutico adottato dall’Efsa nel valutare la fondatezza scientifica di informazioni che, ormai per tradizione, associano il consumo di alcuni alimenti a determinati benefici per la salute (per esempio, “il calcio e la vitamina D aiutano le ossa”).  Il 12 luglio, a Bruxelles, il Comitato …

Continua »

I programmi dell`Efsa per il 2010: aromi, etichette, nanoparticelle

I documenti che saranno pubblicati nel 2010 dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) con sede a Parma, sono destinati a scatenare riflessioni e polemiche in tutto il settore alimentare. A gennaio si comincia con un dossier sulla tossicità di 2.800 aromi utilizzati in tutti i prodotti confezionati. La questione è delicata perchè per la prima volta un’autorità scientifica europea …

Continua »

I betaglucani della PastaRiso Scotti riducono veramente il colesterolo? Uno studio recente invita a mangiare legumi

Nutrition Foundation of Italy segnala che secondo uno studio pubblicato su “Nutrition Metabolism and Cardiovascular Diseases”, una porzione quotidiana tra gli 80 e i 140 grammi al giorno di legumi assunta per almeno tre settimane determina una riduzione sia del colesterolo totale di 11,8 mg/dl, sia del colesterolo LDL – il cosiddetto colesterolo ”cattivo” – di 8 mg/dl. I legumi …

Continua »