Home / Archivio dei Tag: Antonia Ricci

Archivio dei Tag: Antonia Ricci

Insetti nel piatto: come vengono allevati i grilli? In arrivo dossier dalla Thailandia per la commercializzazione in Europa

allevamento insetti grilli

Nei giorni scorsi ho visitato un allevamento di grilli (“house crickets”, Acheta domesticus), destinati ad essere venduti sia a livello locale sia ad essere esportati in Giappone, negli Stati Uniti e anche in alcuni paesi europei in cui è attualmente autorizzata la commercializzazione di insetti ad uso alimentare. L’allevamento è situato in un’area rurale a circa 70 km da Bangkok, …

Continua »

Prolungare la scadenza delle uova contro lo spreco alimentare? L’Efsa dice no, aumenta il rischio di salmonellosi

Il rischio di contrarre la Salmonella mangiando uova potrebbe aumentare quando la  la data riportata sull’involucro viene stata superata. È questo il parere scientifico diffuso dall’Efsa ( Autorità per la sicurezza alimentare europea) a fine luglio, in risposta ad una richiesta dalla Commissione Europea, che aveva espresso l’intenzione di ridurre lo spreco alimentare, modificando l’intervallo di validità di alcuni prodotti …

Continua »

Le nanoparticelle d’argento servono davvero contro le salmonelle? Risponde Antonia Ricci dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di nanomateriali e nanotecnologie. In diversi ambiti, tra cui quello alimentare, la messa a punto di molecole trasformate fino ad avere diametro medio di pochi nanometri, e la scoperta delle loro caratteristiche chimico-fisiche (a volte significativamente diverse da quelle dei prodotti di partenza), le ha rese protagoniste di una sorta di rivoluzione industriale. …

Continua »

Bambini e sicurezza alimentare: un esperimento italiano insegna ai più piccoli a conoscere e a evitare i batteri

Ci sono moltissime ragioni per insegnare ai bambini le regole fondamentali della sicurezza alimentare, la prima è che i piccoli sono considerati una delle categorie più a rischio. Se è vero che i piccoli non controllano certo quello che mangiano, visto che i loro pasti sono preparati da altri, è altrettanto vero che alcuni semplici comportamenti, come il lavaggio delle …

Continua »

Le regole in cucina per evitare pericolose tossinfezioni alimentari. I consigli di Antonia Ricci dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie

In questo filmato dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Antonia Ricci spiega quali sono gli accorgimenti da usare in cucina per evitare le contaminazioni accidentali e involontarie del cibo. La questione non è da sottovalutare visto che ogni anno si registrano in Europa 99 mila infezioni da Salmonella e 212 mila da Campylobacter causati anche dalla cattiva igiene in casa. Le …

Continua »

Polli: nel’84% dei capi macellati ci sono batteri resistenti agli antibiotici. Non è emergenza, ma il problema va affrontato. In Svezia solo il 40%

Nei giorni scorsi si è parlato molto dell’indagine realizzata da Altroconsumo sulla presenza di batteri antibiotico-resistenti nelle carni di pollo, individuati nell’84% dei campioni esaminati. Un dato da non sottovalutare, che rappresenta un campanello d’allarme a livello ambientale, ma non un rischio immediato per i consumatori.   La resistenza agli antibiotici è un problema diffuso e grave, perché rischia di …

Continua »

Arrivano gli insetti nel piatto degli europei! La valutazione del rischio dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezie

insetti piatto

Quando vedrete i partecipanti di Masterchef sfidarsi in una gara culinaria a base di insetti o sentirete uno degli innumerevoli cuochi televisivi, proporre ricette per aspiranti entomofagi, vuol dire che gli insetti sono arrivati sul piatto degli  europei. Anche se tutto ciò deve ancora succedere una cosa tuttavia deve essere chiara, non si tratta di una rivoluzione o di una …

Continua »

Troppe Salmonelle nella carne di maiale, servono nuove regole nei macelli, i controlli sono poco efficaci

Salmonella, Toxoplasma, Yersinia, Trichinella sono le principali malattie alimentari legate al consumo di carne di maiale. Eppure, gli attuali sistemi di ispezione nei macelli suini non sono adatti a individuarle, e anzi potrebbero essere addirittura dannosi.   L’allarme lo ha lanciato l’anno scorso l’Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare), con un parere scientifico dedicato proprio alla valutazione dei metodi …

Continua »