Home / Richiami e ritiri / Ritirato il salame Clever in vaschetta da 120 g per Listeria monocytogenes. L’azienda Billa pubblica sul sito l’annuncio per tutti i clienti

Ritirato il salame Clever in vaschetta da 120 g per Listeria monocytogenes. L’azienda Billa pubblica sul sito l’annuncio per tutti i clienti

Ritiro salame Clever listeria 4139915
Il sito Billa espone in homepage l’avviso del richiamo del salame Clever

Il sistema di allerta alimentare della Valle d’Aosta segnala il ritiro dal mercato delle vaschette di  salame affettato Clever per una contaminazione batterica dovuta a Listeria monocytogens (*).   Il salame è confezionatoto in vaschette da 120 grammi ed è prodotto da Industrie Alimentari Rondanini di Busto Garolfo (MI) per la catena di supermercati Billa, che utilizza questo marchio come marca privata per decine di prodotti alimentari.  Billa ha pubblicato sul sito un avviso (vedi foto a sx)  per avvisare la clientela con i riferimeni del lotto ritirato

Per la precisione si tratta del lotto:

L037/14 SA prodotto il 14 febbraio 2014 che riporta le seguenti date di scadenza: 27/05/2014 – 28/05/2014 – 02/06/2014 /- 04/06/2014.

 

Il motivo del ritiro è una contaminazione da  Listeria monocytogenes, un batterio che può dare origine a disturbi gastrointestinali e in alcuni soggetti a rischio può sfociare in malattie sistemiche più gravi come la meningite. Sul sito della Val d’Aosta vengono indicati i seguenti punti vendita: BILLA Via Festaz, 10 Aosta (AO) e BILLA Corso Battaglione, 5 Aosta (AO). I consumatori che hanno in casa il prodotto  contrassegnato da questo lotto sono pregati di non consumarlo e di riconsegnarlo al responsabile del punto vendita per il rimborso. Probabilmente il salame ritirato è stato venduto  in molti  supermercati della catena. Aspettiamo notizie al riguardo e vi terremo aggiornati.

 

 

(*) Approfondimento sui rischi di contaminazione da Listeriosi ripreso dal sito dell’Istituto sperimetnale zooprofilattico delle Venezie

listeria 452983881
Il batterio Listeria monocytogenes può provocare conseguenze anche gravi come meningiti e setticemia

Il batterio Listeria comprende sei specie di cui solo una, Listeria monocytogenes, è patogena e pericolosa per l’uomo e gli animali. Il batterio ha una bassa incidenza all’interno della popolazione, ma quando colpisce può causare infezioni con conseguenze spesso gravi e con tassi elevati di ospedalizzazione e mortalità. Sebbene possa colpire anche adulti sani, con problemi di natura gastrointestinale, la Listeria è soprattutto pericolosa per gli individui a rischio: anziani, pazienti oncologici, soggetti immunocompromessi, donne in gravidanza. Il sistema con cui si trasmette Listeria è soprattutto alimentare, anche se esistono trasmissioni da madre a figlio, da animale a uomo e infezioni ospedaliere.

 

allerta Escherichia coli salame 159227672
Gli insaccati , i formaggi  prodotti con latte crudo e il cibo da consumare senza cottura possono essere più facilmente contamianti da Listeria monocytogenes

Listeria si può trovare in prodotti lavorati pronti al consumo, conservati in frigo e consumati senza cottura, nel latte crudo e nei prodotti derivati, nelle carni e nel pesce, negli ortaggi. Il calore, quindi la cottura, lo uccide, mentre sopravvive benissimo a basse temperature e cresce in un intervallo di temperatura compreso tra 0° e 45°C. I sintomi da infezione da Listeria possono essere diversi in relazione al soggetto. Nelle donne in gravidanza provoca conseguenze paragonabili a una influenza, problemi gastrointestinali fino ad arrivare ad aborto o parto prematuro. Il feto può contrarre l’infezione e presentare un quadro clinico grave dopo la nascita: nei soggetti che hanno contratto l’infezione dalla madre il tasso di mortalità è molto elevato. Nei pazienti immunodepressi la sintomatologia è prevalentemente neurologica, mentre nei soggetti adulti sani Listeria monocytogenes può determinare una sindrome gastroenterica febbrile.

 

Eleonora Viganò

© Riproduzione riservata

Foto: Thinkstockphotos.it

  Eleonora Viganò

Avatar
redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

caprino fresco cirasa muscolo spezzino richiamo

Sostanze inibenti, richiamato anche il caprino fresco Ciresa. E. coli nel muscolo spezzino: ma il ministero pubblica l’avviso 11 giorni dopo

Carrefour ha diffuso il richiamo di un lotto di formaggio caprino fresco a marchio Ciresa, …