Home / Etichette & Prodotti / Robot multifunzione, Moulinex lancia in Francia il nuovo i-Companion Touch: costa come un Bimby. Il test di Que Choisir

Robot multifunzione, Moulinex lancia in Francia il nuovo i-Companion Touch: costa come un Bimby. Il test di Que Choisir

moulinex i-companion touch xl touchscreen ricetteContinua la guerra di Moulinex al Thermomix della Vorwerk, meglio noto come Bimby, il robot con funzione cottura più famoso in assoluto. L’azienda di elettrodomestici per la cucina ha da poco lanciato in Francia i-Companion Touch XL, l’ultimo modello della famiglia Companion. Il nuovo robot è stat messo subito alla prova dalla rivista francese Que Choisir, che l’ha portato in cucina per testare le nuove funzioni e le performance dell’apparecchio alle prese con varie preparazioni.

Le più evidenti differenze rispetto alla versione precedente, sono l’eliminazioni dei tasti, sostituiti da un touchscreen, e la connessione Wi-Fi al posto del Bluetooth, che facilita la connessione allo smartphone per inviare istruzioni e ricette al robot. Altre novità sono la funzione “nel mio frigo”, che propone delle ricette sulla base degli ingredienti presenti in dispensa, e quattro nuovi programmi automatici: dessert, salsa, riscaldamento e prelavaggio. Nota dolente per chi si era abituato a considerare la linea Moulinex come una valida alternativa economica al Bimby è il prezzo. Il nuovo  robot costa ben 1.299,99 €, ben 400 € in più rispetto all’ultimo modello di i-Companion XL HF9081 disponibile in Italia (899 €) e molto simile al Thermomix TM6, il modello di Bimby più recente della Vorwerk, che costa 1.359 €.

moulinex i-companion touch xl
Il nuovo Moulinex i-Companion Touch XL introduce il touchscreen e la connessione Wi-Fi

Per vedere se il robot vale la notevole spesa richiesta, il nuovo i-Companion è stato messo alla prova preparando un risotto e una besciamella, e alla fine dei test gli esperti di Que Choisir si sono detti soddisfatti, definendo l’uso “semplice e piacevole” ed evidenziandone i numerosi aspetti positivi. Primo tra tutti l’ingombro limitato, nonostante si tratti della versione XL e quindi con un recipiente più grande e capiente. Inoltre, il robot è poco rumoroso, anche alle velocità di funzionamento più elevate, mentre la rimozione di lame e fruste risulta molto agevole, facilitando così le operazioni di svuotamento del recipiente.

Con l’acquisto del robot è compreso l’accesso illimitato a un portale di circa 1.300 ricette, che possono essere cercate a seconda delle esigenze, per esempio a seconda degli ingredienti che ci interessano o del tempo che abbiamo a disposizione. Alla fine di ogni ricetta che prevede la cottura, il robot automaticamente mantiene il cibo in caldo e, una volta svuotato il recipiente, propone il programma di prelavaggio.

bilancia connessa moulinex
Insieme al robot i-Companion Touch XL Moulinex viene fornita una bilancia connessa

Que Choisir, però, ha rilevato anche alcuni difetti, oltre al prezzo molto elevato, ovviamente. Per esempio, manca un’impugnatura verticale sul recipiente, presente invece nel Bimby, e anche una  bilancia integrata, che permette di evitare passaggi di travaso ingredienti (e stoviglie sporche)  presente nei robot della concorrenza. Per compensare, almeno in Francia, insieme al robot viene fornita una bilancia, che però non evita comunque i passaggi di travaso degli ingredienti. Manca anche l’accessorio per la cottura a vapore che viene venduto separatamente.

Tirando le somme, l’i-Companion Touch XL è sicuramente un ottimo elettrodomestico, i cui pregi superano decisamente i difetti. Peccato per il prezzo, notevolmente più caro del modello precedente, che, secondo un recente test di Altroconsumo, già era quasi equivalente al Bimby Thermomix TM6 in quanto a performance e quindi resta una valida e più economica alternativa, se non si sente la necessità del touchscreen e della connessione Wi-Fi. In ogni caso, c’è tempo per decidere quale modello acquistare: il nuovo robot della Moulinex non è ancora arrivato in Italia.

Fonte immagini: Moulinex.fr

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Trendy ugly organic vegetables. Assortment of fresh eggplant, onion, carrot, zucchini, potatoes, pumpkin, pepper in craft paper bag over green background. Top view. Cooking ugly food concept. Non gmo vegetables

Frutta e verdura imperfetta, il movimento dell’ugly food contro lo spreco si diffonde anche in Italia

La lotta allo spreco, che interessa circa un terzo del cibo prodotto nel mondo, inizia …

2 Commenti

  1. Avatar

    Fuori di testa! 1300 per fare la besciamella e il risotto???

  2. Avatar

    Mah… ogni tanto sui forum di cucina qualcuno esalta il Bimby o accrocchi simili, e il coro delle risposte è “sei fuori di testa a spendere 1300 euro per fare dei papponi”.

    Perché la si può girare come si vuole, ma è solo un’impastatrice/frullatore che poi cuoce, non ci puoi fare nulla di neppure lontanamente paragonabile alla vera cucina, anche la più semplice come un arrosto o un bollito.

    E francamente bruciare uno stipendio per fare risotti, minestre o salse è del tutto insensato.