;
Home / Coronavirus / Le regole del pranzo di Natale e della cena di capodanno per ridurre il rischio contagio

Le regole del pranzo di Natale e della cena di capodanno per ridurre il rischio contagio

Per il secondo anno di fila ci apprestiamo a festeggiare il Natale in pandemia. Tuttavia, se nel 2020 erano state imposte rigide regole, questa volta quali precauzioni anti-contagio sono lasciate a singoli e famiglie. Con l’aumento importante dei casi di Covid-19 e l’allarme per la variante Omicron, che si sta diffondendo rapidamente anche in Italia, gli esperti raccomandano prudenza durante le festività natalizie per ridurre il rischio di contagio. Per questo chi invita parenti e amici a casa deve seguire regole precise, anche se possono sembrare noiose.

1) Invitare solo parenti o conoscenti che hanno fatto il vaccino (possibilmente tutte e tre le dosi) e limitare il numero degli ospiti al minimo. Se le tavolate sono affollate conviene chiedere agli invitati di fare un tampone preventivo.

2) Evitare di sedersi a tavola con persone anziane non vaccinate perché potrebbero essere contagiate facilmente.

3) Quando arrivano gli ospiti, invitare tutti a usare un liquido igienizzante o a lavarsi le mani con il sapone, mettendo a disposizione asciugamani piccoli da mettere nel secchio della biancheria sporca.

Woman in medical protective mask with an antibacterial antiseptic gel for hands disinfection from bacteria during flu virus outbreak, coronavirus epidemic and infectious diseases. Covid ncov
Invitare gli ospiti del pranzo di Natale o del veglione a igienizzare le mani con un gel o a lavarsi le mani con acqua e sapone

4) Evitare il più possibile baci e abbracci e indossare la mascherina quando non si è a tavola, sopratutto se c’è poco spazio in casa.

6) Quando è possibile allargare i tavoli estendibili per stare seduti ben distanziati. Evitare qualsiasi tipo di buffet self-service, si pranza e si cena seduti.

7) Non passare il telefono per fare gli auguri a parenti e amici.

8 ) Se la temperatura esterna lo permette, conviene tenere le finestre un po’ aperte per cambiare aria.

9) Ogni invitato deve mangiare con le proprie posate e non deve utilizzarle per prendere il cibo dai piatti di portata.

10) Non scambiarsi i bicchieri.

11) Cercare di parlare senza urlare e di limitare eventuali canti collettivi (la musica si può anche ascoltare).

© Riproduzione riservata Foto: stock.adobe.com, fotolia.com

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Su Georgofili.info Dario Casati parla della ripresa economica nell’imprevedibilità della crisi sanitaria

In una fase che si immaginava di ripresa, l’imprevedibilità degli sviluppi della crisi sanitaria, i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *