Home / Recensioni & Eventi / “La rivoluzione delle api”, il libro che racconta la storia di apicoltori e agricoltori che proteggono questi insetti preziosi

“La rivoluzione delle api”, il libro che racconta la storia di apicoltori e agricoltori che proteggono questi insetti preziosi

rivoluzione delle api libroLe api sono responsabili della maggior parte della frutta, della verdura e dei cereali che mettiamo in tavola: volando di fiore in fiore per raccogliere il nettare, questi preziosi insetti impollinano le piante. Tuttavia la loro sopravvivenza è minacciata dall’uso esteso di pesticidi letali per le api, come i neonicotinoidi, nell’agricoltura industriale.“La rivoluzione delle api. Come salvare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo” è un libro, scritto delle giornaliste Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga con la prefazione di Vandana Shiva, che racconta la storia di chi invece cerca di salvaguardare questi insetti.

Il libro, edito da Nutrimenti, è un viaggio tra i progetti e le attività che alcuni apicoltori, agricoltori ed esperti hanno messo in campo – letteralmente – per tutelare le api, in Italia e nel resto del mondo. Le autrici ci portano tra i “pastori di api” che spostano gli alveari da un campo all’altro e da un frutteto all’altro, ma anche tra i coltivatori di mango indiani e tra le distese di mandorli californiani, dove il lavoro delle api è fondamentale per un buon raccolto, fino ad arrivare al cibo del futuro.

La rivoluzione delle api è frutto del progetto #Hunger4Bees, realizzato con il supporto del programma Innovation in development reporting grant del Centro europeo di giornalismo, insieme alla fotografa Daniela Frechero. All’interno di questo progetto è stato realizzato anche un reportage sulle api nella Terra dei Fuochi, dove sono protagoniste di un progetto di biomonitoraggio dei metalli pesanti, che potete trovare qui.

“La rivoluzione delle api. come salvare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo” di Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga. 192 pagine. Casa editrice Nutrimenti.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

workshop sistema di allerta rapido locandina

Sistema di allerta rapido, workshop per operatori alimentari il 14 maggio 2019 a Milano

Il 14 maggio, a Milano, si terrà il workshop “Sistema di allerta rapido – Filiera …