Home / Nutrizione / Comitato nazionale per la sicurezza alimentare: il 15 settembre si ricomincia. Incertezze e dubbi sulle prospettive dopo le ultime esperienze negative

Comitato nazionale per la sicurezza alimentare: il 15 settembre si ricomincia. Incertezze e dubbi sulle prospettive dopo le ultime esperienze negative

Il 15 settembre si terrà a Roma presso il ministero della Salute la prima riunione del nuovo Comitato Nazionale per la Sicurezza Alimentare istituito con decreto del 18.03.2011. Nel corso della prima riunione è prevista l’elezione del presidente. I componenti sono quasi tutti cambiati rispetto al gruppo precedente e da quest’anno ci sono anche membri dell’Istituto superiore di sanità.

Per dovere di cronaca, va ricordato che il gruppo precedente presieduto da Aldo Grasselli, non ha  portato avanti  progetti essendo stato messo nell’incapacità di agire, dai politici  e dalle strutture che non hanno mai approvato il piano di lavoro, né nominato il comitato di indirizzo interministeriale che avrebbe coinvolto gli assessori regionali alla salute e all’agricoltura nella direzione strategica della futura agenzia, previsto dal decreto istitutivo. Il destino del precedente Comitato è stato  per molti aspetti simile a quello dell’Agenzia nazionale  per la sicurezza alimentare che doveva costituirsi a Foggia, cancellata con un colpo di mano nel settembre del 2008. La cancellazione in modo subdolo dei fondi per l’Agenzia nazionale di Foggia è stata una decisione difficilmente condivisibile, visto che  l’Italia è l’unico paese  europeo senza  questa struttura.

Da noi  la sicurezza alimentare è spalmata su due ministeri, decine di organismi e di comitati privi di un coordinamento efficace. Ogni giorno ministri e politici parlano di tolleranza zero verso  truffatori e  sofisticatori, ma poi i fondi  per l’unica agenzia che deve occuparsi di sicurezza alimentare vengono cancellati.

L’elenco  dei componenti  comprende: Leonello Attias, Luciana Avigliano, Bartolomeo Biolatti, Gaetano Crepaldi, Maria Luisa Cortesi, Amleto D’Amicis, Adriana Ianieri, Alberto Mantovani, Augusto Marinelli, Gianfranco Piva, Augusto Panà, Giorgio Poli, Antonia Ricci, Ferdinando Romano, Giorgio Rondini, Giuseppe Rotilio, Marcello Ticca e Gian Vincenzo Zuccotti.

Aggiornamento: Ferdinando Romano, professore ordinario di Igiene alla Sapienza di Roma è stato nominato presidente del Comitato nel corso della prima riunione del 15 settembre

Roberto La Pira

Foto:Photos.com

 

Avatar

Guarda qui

pranzo intercultura cena pasto

Italiani: obesi, vegetariani, appassionati di cibo a domicilio e terrorizzati dal glutine. I dati del nuovo rapporto Eurispes

Fino a qualche anno fa, in una serata tra amici, quando arrivava l’ora di cena …