Manifesti This is not Prosecco nella metropolitana di Londra -campagna Consorzio Tutela Prosecco 2013/24

Al grido di “This is not Prosecco”, il Consorzio di Tutela sta cercando di frenare il dilagante fenomeno della contraffazione del celebre vino frizzante italiano nel Regno Unito. La campagna, lanciata nel dicembre 2023 a Londra, prevede l’affissione di 880 cartelloni nelle metropolitane della città inglese per spiegare ai consumatori londinesi che quello alla spina e in lattina non è vero Prosecco. Sui cartelloni, oltre al già citato slogan, campeggiano infatti una spillatrice e una lattina, su cui si legge in corsivo la scritta “Secco”. La campagna ha suscitato una forte reazione dei venditori inglesi di vino alla spina, secondo cui l’iniziativa sarebbe “fuori dalla realtà rispetto alla richiesta del mercato”.

“La campagna di comunicazione avviata nel Regno Unito a dicembre 2023 è stata pensata e messa in atto per tutelare il consumatore.” spiega Stefano Zanette, presidente del Consorzio di Tutela. Non tutti sanno che il Prosecco può essere venduto esclusivamente in bottiglia, quindi la vendita alla spina di un vino con questo nome è una vera e propria frode.

“Alla spina non esiste alcun Prosecco – aggiunge il direttore del Consorzio Luca Giavi – quest’idea nasce da una mancanza di conoscenza e consapevolezza sia degli operatori del settore sia dei consumatori. La vendita di vino frizzante alla spina si può fare ma non può essere chiamato Prosecco. Il nostro Prosecco DOC si chiama così perché rispetta un disciplinare che determina una serie di parametri che lo rendono unico e certificato e per questo scegliere l’originale è sempre meglio di una banale imitazione.”

© Riproduzione riservata Foto: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC

Siamo un sito di giornalisti indipendenti senza un editore e senza conflitti di interesse. Da 13 anni ci occupiamo di alimenti, etichette, nutrizione, prezzi, allerte e sicurezza. L'accesso al sito è gratuito. Non accettiamo pubblicità di junk food, acqua minerale, bibite zuccherate, integratori, diete. Sostienici anche tu, basta un minuto.

Dona ora

5 1 vota
Vota
Iscriviti
Notificami
guest

1 Commento
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giovanni
Giovanni
5 Febbraio 2024 07:47

“La vendita di vino frizzante alla spina si può fare ma non può essere chiamato Prosecco.” Stefano Zanette: “La compagna di comunicazione avviata nel Regno Unito a dicenbre 2023 è stata pensata e messa in atto per tutelare il consumatore.” Quanta filantropica generosità da mecenate! Il consumatore è ‘tutelato’ se informato, con dati certi, verificabili, della ‘composizione’ , ed in particolare dei residui di pesticidi, del prodotto in vendita, qualunque ne sia il contenitore.

1
0
Ci piacerebbe sapere che ne pensi, lascia un commento.x