Home / Lettere / Promozione Nutella: riservata a pochi, ma con quale criterio? Una lettrice ci segnala la strana offerta di Esselunga

Promozione Nutella: riservata a pochi, ma con quale criterio? Una lettrice ci segnala la strana offerta di Esselunga

nutella cioccolatoUna lettrice milanese ci ha scritto a proposito della promozione sulla Nutella Ferrero proposta da Esselunga fino al 3 marzo prossimo.

Mi interessava l’offerta di un vasetto da 450 grammi di Nutella più una confezione di pane morbido a 3,78 euro invece di 4,48 euro. Mi sono recata nei punti vendita vicini a casa mia (via Solari e Viale Papiniano) per acquistarla ma non l’ho trovata, come è possibile?”

Abbiamo girato la domanda all’ufficio relazioni esterne di Esselunga, e ci è stato risposto che “promozioni come questa sono realizzate in alcuni negozi, in funzione della metratura e degli spazi espositivi che in accordo con il fornitore possiamo allestire”. In effetti la nostra lettrice non è l’unica ad avere avuto questi problemi, la pagina Facebook di Esselunga riporta vari commenti di clienti che non hanno trovato questi prodotti. Che sono disponibili, spiegano i responsabili Esselunga, in 67 negozi, poco più di un terzo del totale dei punti vendita della catena.

Non è insolito che Esselunga articoli le promozioni nei diversi punti vendita, proponendo offerte diverse. In questo caso forse lo sconto piuttosto contenuto – un risparmio di 70 centesimi, più ridotto anche rispetto ad altre promozioni in corso – e la scelta di un prodotto di cui non dovrebbero essere incoraggiati consumi eccessivi (450 grammi di Nutella corrispondono a oltre 2.500 calorie, due etti e mezzo di zucchero e oltre 130 grammi di grassi) potrebbe aver orientato l’azienda su aree in cui l’offerta potrebbe risultare più appetibile. E utilizzando il sistema di geolocalizzazione proposto da Facebook per individuare il negozio più vicino dove l’offerta è disponibile, chi, come la nostra lettrice, abita in una zona semicentrale di Milano si vede indirizzare a Crescenzago, nonostante ci siano diversi punti vendita più vicini. 

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Confezioni dello yogurt zuccherato e naturale quasi identiche: una lettrice si lamenta. La risposta dell’azienda

Vi scrivo perché non è la prima volta che mi capita questo spiacevole incidente. Sono …

23 Commenti

  1. Sono uscito in fretta e furia per accaparrarmi la promozione barattolo di nutella e pane morbido a ben 70 centesimi in meno… che delusione non aver trovato il prezioso vasetto cioccolatoso zuccheroso ad attendermi in strepitosa offerta.

    • Più che “cioccolatoso e zuccheroso” direi “grassoccio e zuccheroso”.
      Ma si consoli, egregio Claudio, anche io non mi sono accaparrato la golosa offerta.

  2. Ma perchè questi articoli? Qual è la loro rilevanza nazionale? Se veramente la signora vi ha scritto avreste potuto risponderle privatamente. L’unico risultato ottenuto è far sapere, a chi ignorava la promozione, di questa fantastica opportunità! Dell’ottimo pane bianco più zucchero, grasso di palma, latte in polvere, un sussurro di nocciole…una roba che dovrebbero essere pagati in consumatori per ingerirla. Se proprio volete compratevi la Crema Novi che almeno è fatta per la metà di SOLE NOCCIOLE

    • Adesso però sei tu che fai pubblicità ad un prodotto concorrente.

    • perfetto pienamente d’accordo … comunque non solo Novi ma anche Pernigotti Valsoia …cmq basta leggere le etichette e scegliere la migliore MEGLIO POCA MA OTTIMA

    • io ho trovato l offerta della nutella da 800 gr a 5/6 euro al prix…

    • Sono d’accordo sulla composizione della Nutella, ma evidentemente ancora molti non vogliono rinunciare a questo prodotto: l’abitudine è difficile da eliminare, forse è una forma di dipendenza.

  3. Ma con tanti problemi più significativi, discutere di questa offerta. ……mi sembra tempo perso!!!!!

    • non è tempo perso … è poter ribadire che questo prodotto non è piu competitivo … se avete notato in tv ogni 2minuti c’è una pubblicita di questa azienda … non sa più come fare per far acquistare i suoi prodotti … pubblicità a tamburo battente conseguente di un lavaggio del cervello

  4. è un prodotto che nemmeno vorrei se me lo regalassero … pieno di oliodipalma e molto zucchero . la peggiore degli ultimi tempi da quando ha cambiato i suoi ingredienti … la gente proprio non riesce a ragionare basta un piccolo sconto e tutti a correre …. mha

  5. anche la Valsoia ha il palma

  6. Lo fa anche la Coop. Certe offerte non le trovi, perchè i negozi non sono grandi ed ai responsabili non interessano quegli articoli. Devi peregrinare da un punto vendita all’altro, rigorosamente e piedi, essendo a Venezia.

    • La Coop ha tolto l’olio di palma dai prodotti con il suo marchio, ma continua a vendere e a promuovere prodotti di altre marche contenenti olio di palma e alcuni con generici “grassi vegetali”. Alcune settimane fa la Coop ha promosso la vendita di Nutella. Credo che la Coop abbia due anime: una tende alla difesa dei consumatori e l’altra guarda solo al profitto.

    • Valeria Nardi

      Dal 2014 con il Reg.UE n.1169/2011 non è più possibile scrivere il generico “grassi (o oli) vegetali”.

  7. Una crema di nocciole deve avere almeno mil 40% di NOCCIOLE… ed italiane… NUTELLA percentuale nocciole?
    provenienza…?????

    • Tranquilla Miriam, non so al momento la provenienza delle nocciole usate per la nutella (che ringraziando il cielo non mangio più da qualche decennio), ma a brevissimo, a quanto pare, sarà sicuramente per lo più di produzione italiana. Infatti la coltivazione della nocciola Tonda Gentile Romana, che è coltivata soprattutto nell’area del viterbese (dove vivo da diversi anni) e che una delle più rinomate varietà in circolazione tra le più usate dalle aziende dolciarie, aumenterà alla grande entro qualche mese la sua produzione, visto che la ferrero, prendendo per il collo le amministrazioni locali, ha acquistato recentemente migliaia di ettari di terreno in tutta la zona circostante il meraviglioso lago di Bolsena, una delle zone in assoluto più belle in Italia a livello di territorio, per trasformarle in “bellissime” aree di monocoltura della nocciola, con autorizzazione all’utilizzo di pesantissime quantità di veleni per mantenere la produzione ai livelli necessari. Già da molti anni è stata massacrata tutta l’area del lago di Vico… adesso tocca a Bolsena!! Insomma, cronaca di una morte (di uno straordinario ecosistema) annunciata!!

  8. Non compro Nutella per principio, e neanche altri prodotti della Ferrero.
    Credo sia rimasta l’unica azienda a usare l’olio di palma, chiediamoci perchè

  9. Giovanni Simone

    Noi, in qualità di consumatori, abbiamo il potere di scegliere cosa acquistare e di orientare il mercato nella direzione che vogliamo. Basta solo volerlo.

  10. Biagio Morabito

    Posto che in commercio esistono prodotti simili ma di gran lunga migliori (più sani) e che il semplice parlarne equivale a pubblicizzarla, non si comprende perché questa testata continui a citare Nutella.