Home / Recensioni & Eventi / L?agricoltura europea e le nuove sfide globali di Paolo De Castro: il grande puzzle del pianeta prossimo futuro prende forma

L?agricoltura europea e le nuove sfide globali di Paolo De Castro: il grande puzzle del pianeta prossimo futuro prende forma

Il professor Paolo De Castro riesce a stupirci ancora: questa volta coordinando una squadra di ottimi autori – Felice Adinolfi, Fabian Capitanio, Salvatore Di Falco, Angelo Di Mambro, Geoffrey Enjolras e Denis Pantini, oltre allo chéf de file – per esprimere con sintesi cristallina “tutto ciò che avete sempre voluto sapere, e non avete mai osato chiedere” sull’agricoltura in Ue e sul suo ruolo nello scenario globale dell’alimentazione e del clima.

L’agricoltura europea e le nuove sfide globali è un instant book destinato a chi, pur non avendo mai seguito questi temi, desideri capire cosa sta succedendo oggi nel mondo, e perché. Dalla rapida sequenza delle crisi alimentari legate all’impennata dei prezzi su scala planetaria, all’incremento demografico che trascina l’aumento della domanda di cibo e della fame, l’inaridimento dei suoli e il depauperarsi delle risorse naturali.

Ogni tassello ha il suo posto: speculazione finanziaria e riduzione delle scorte alimentari, mutamento climatico e siccità, bio-carburanti, “land-grabbing”. E il grande puzzle del pianeta prossimo futuro prende forma.

Se è vero che la fame è il combustibile di molte rivoluzioni, anche ciò che ora accade in Africa settentrionale trova spiegazione in queste 140 piccole pagine. E la preziosa bibliografia internazionale, accessibile anche sul web, dimostra che tutto accade alla luce del sole: basta trovare la chiave di lettura dei dati, senza bisogno di dietrologie o astrusi teoremi.

Il libro non si limita ad analisi e diagnosi, ma offre prospettive. Prospettive per le generazioni attuali e quelle prossime, nella direzione inevitabile e anzi auspicata dello sviluppo sostenibile, che deve riconoscere adeguato spazio alla coltura dei nostri campi. Non solo per preservare i territori rurali dalla cementificazione, e tutelare i paesaggi, ma anche per produrre di più – cioè, fornire cibo alla nostra popolazione, magari anche ad altre – e inquinare di meno, preservare le risorse naturali e contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici. È dunque necessaria una governance globale destinata ai territori rurali, a partire dalle scelte che definiranno la nuova Politica Agricola Comune (PAC) dopo il 2013.

L’agricoltura europea e le nuove sfide globali, a cura di Paolo De Castro, Donzelli editore, 144 pagine, 16 euro

Dario  Dongo

 

Avatar

Guarda qui

Ma quanto deve cuocere la pasta? La battaglia del Movimento Grandi Minuti

Quante volte ci siamo trovati a esaminare un pacco di pasta, cercando di individuare il …