Home / Supermercato / Mulino Bianco propone frutta al cucchiaio: uno snack equilibrato, ma la frutta fresca è un’altra cosa

Mulino Bianco propone frutta al cucchiaio: uno snack equilibrato, ma la frutta fresca è un’altra cosa

Dopo i frullati, Mulino Bianco ha creato una nuova versione di snack, chiamata Frutta al cucchiaio e proposta in tre versioni: mela, banana e pera; lampone, mirtillo e fragola; pesca e albicocca. Si tratta di purea e pezzi di frutta in coppetta, con tanto di cucchiaino, senza zuccheri, coloranti o conservanti. L’unico arricchimento è costituito dall’aggiunta di vitamina C.

Come per la bottiglietta di frullato, le coppette non devono essere conservate in frigo ma resistono a temperatura ambiente. Si tratta quindi di uno snack particolarmente adatto alla merenda dei bambini.

Fresca o surgelata?

Perfettamente sincronizzata con le tendenze in atto, Barilla promuove un maggiore consumo di frutta e dichiara che  una  coppetta è in grado di coprire 1,5 porzioni di vegetali rispetto al fabbisogno giornaliero. In etichetta sono indicate esattamente le quantità dei singoli frutti utilizzati, anche se non è così chiaro quando si tratta di materia prima fresca o surgelata.

È interessante notare quanto scritto sull’etichetta laddove si dice che  «La frutta viene lavorata “in stagione” durante la campagna e poi conservata sottoforma di frutta, attraverso un processo di surgelazione istantanea (IQF) come puree surgelate o succhi concentrati surgelati. Questi processi garantiscono il mantenimento della frutta nel tempo senza importanti alterazioni dei macronutrienti e delle proprietà organolettiche».

Nel processo industriale si aggiunge anche la vitamina C. Questo arricchimento è molto diffuso nel caso di prodotti indirizzati ai bambini e ai ragazzi, ed è anche necessario per reintegrare la vitamina che si è persa con la surgelazione e la pastorizzazione.

Più mela e banana che altro

Analizzando la lista degli ingredienti e le grammature utilizzate per confezionare il frullato, si evidenzia subito la prevalenza della mela e della banana. La brochure già citata offre però una spiegazione: «La mela e la banana, nell’ambito della ricettazione finale rispondono  al bisogno di ottenere i frullati più buoni … ». Davvero questi due frutti migliorano il sapore? Sicuramente rendono il prodotto più denso e sono poco acidi. Tuttavia, anche se la scritta in etichetta dice  “frutta al cucchiaio con….”  e quindi rispetta la normativa  il consumatore si aspetta una presenza maggiore dei frutti fotografati sulla confezione  (e non di mela e banana) la cui presenza oscilla  dal 28 al 35%.

Una merenda costosa

Altro tasto dolente è il prezzo: con 1,45 euro a coppetta, una merenda di questo tipo diventa piuttosto elitaria. Per di più, il prezzo al kg è paragonabile a quello dei frutti di bosco freschi, ma anche nelle coppette con frutti di bosco, la percentuale di questi frutti è troppo bassa. E comunque la freschezza manca del tutto.

Francesca Avalle

Foto: photos.com, Mulino Bianco

 

Storie di frutta

Frutta al cucchiaio

Ingredienti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prezzo rilevato 2,89€ confezione/ 12,57€ al kg/ 1,45€ a vasetto

(Esselungaacasa.it)

con mela, pera a banana

 

Purea di frutta con pezzi di pera Williams e vitamina C.

Purea di mela 51,5%, pezzi e purea di pera 34% (pezzi di pera Williams 20%, purea di pera 14%) purea di banana 8%, succo concentrato d’uva, succo concentrato di litchi, vitamina C 0,032%.

con lampone, mirtillo e fragola

 

Purea di frutta con mirtilli interi e vitamina C.

Purea di mela, pezzi e puree di frutti rossi 28,2% (mirtilli 10%, lamponi 7%, purea concentrata di lampone 6,8%, purea di fragola 2,9%, purea di mirtilli 1,5%), succo concentrato d’uva, purea di banana, succo concentrato di sambuco, vitamina C 0,031%.

con pesca e albicocca

 

Purea di frutta con pezzi di pesca e vitamina C.

Purea di mela, pezzi e puree di frutti gialli 35% (pezzi di pesca 20%, purea di pesca concentrata 14%, purea d’albicocca 1%), succo concentrato d’uva, purea di banana, vitamina C 0,028%.

 

Informazioni nutrizionali

Storie di frutta mela, pera e banana

  

Per 100 g

Per porzione 115 g

%GDA*

Per porzione

Valore energetico

72

82

4%

Grassi

0

0

0%

di cui saturi

0

0

0%

Carboidrati

16,8

19,3

7%

di cui zuccheri

14,4

16,6

18%

Proteine

0,4

0,5

1%

Fibra

1,5

1,7

7%

Sodio

0,005

0,006

0%

Vitamina C**

32

36,8

40-60%

*calcolato dall’autore

** l’azienda indica nel 40% la percentuale di vitamina C. In base ai valori raccomandati a livello europeo riportati dal The European Food Information Council la percentuale è del 60%.

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Conad compra i supermercati Auchan e Simply e passa da 3200 a 4800 punti vendita in Italia

Conad, che in Italia rappresenta la più ampia organizzazione di imprenditori indipendenti del commercio al …