Home / Pianeta / Prudenza del Parlamento europeo sugli alimenti nanotecnologici. Si vota a luglio

Prudenza del Parlamento europeo sugli alimenti nanotecnologici. Si vota a luglio

  I nuovi alimenti nanotecnologici dovranno essere sottoposti a un’attenta valutazione prima di essere commericalizzati. È questo l’orientamento del Parlamento europeo che nel mese di luglio 2010 voterà un documento sul tema del cibo hi-tech. Il problema è di estrema attualità perché, anche se i  nanoalimentise non sono attualmente  in vendita, le grandi aziende  da anni portano avanti studi su questo argomento.

Secondo la commissione Ambiente e tutela del consumatore dell’UE, i “nuovi alimenti“ necessitano di un attento esame  non essendo  presenti in commercio quando è stata varata  la legislazione nel 1997. I cibi nanotecnologici potranno quindi essere commercializzati solo dopo una seria valutazione sui possibili effetti sulla salute dell’uomo. Nel documento preparatorio si citano come esempi i micro rivestimenti commestibili per frutta e verdura in grado di prolungare la conservazione, e una nuova formulazione per le salse capace svuotare completamente il contenitore.

Foto:

 

Guarda qui

Coop contro la violenza sulle donne: il numero antiviolenza 1522 sulle confezioni dei prodotti a marchio

In vista del prossimo 25 novembre, “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” …