Torna il vuoto a rendere per il vetro, ma adesso è “smart”. Unicoop Firenze e Levico Acque, azienda trentina di acque minerali, hanno lanciato un nuovo sistema che gestisce tutto il processo di acquisto e reso delle bottiglie di vetro, attraverso un’apposita app. Si tratta di AcquaLocker®, punti ritiro automatici delle bottiglie di vetro di Acqua Levico, acquistabili all’interno dei punti vendita Coop.fi esclusivamente in “cestelli” da sei bottiglie da un litro di acqua, nelle versioni naturale, frizzante e lievemente frizzante. Il socio e cliente interessato si registra con un’apposita app che permette di aprire lo sportello dove restituire i vuoti, ricevendo un voucher legato alla cauzione versata con il primo acquisto, che può essere riutilizzato per l’acquisto di altre bottiglie, mostrandolo in cassa prima della chiusura dello scontrino. Il vantaggio ecologico è evidente se si considera che ogni bottiglia resa è riutilizzabile sino a 30 volte e il vetro, oltre a essere il materiale ideale per mantenere la qualità dell’acqua, è interamente riciclabile all’infinito.

Per adesso il sistema è presente in soli 3 supermercati: al Centro Ponteagreve, al Centro Sesto e al Coop.fi Novoli a Firenze, e si può considerare un nuovo alleato ecologico degli ecocompattatori installati, dall’inizio del 2022, nei parcheggi di alcuni punti vendita di Unicoop Firenze che registrano quotidianamente conferimenti di bottiglie in Pet a quattro cifre: circa 3000 al giorno, per oltre 25 tonnellate di CO2 non immessa nell’ambiente, con un’importante riduzione di rifiuti dispersi nell’ambiente.
Purtroppo però l’addio alla plastica è ancora lontano. Secondo un rapporto del 2021 di Greenpeace* l’Italia, con una crescita quasi continua dagli anni Ottanta, è al primo posto in Europa e tra i primi tre al mondo per il consumo di acque minerali confezionate in bottiglia, con 222 litri pro capite ogni anno.

acqua minerale in bottiglia
Quasi 280.000 delle 460.000 tonnellate di bottiglie in PET immesse al consumo ogni anno non viene riciclata

Tra minerali e bevande analcoliche raggiungiamo il numero di 13,7 miliardi di litri di bevande confezionate in bottiglie di PET, circa il 78% del totale. A peggiorare la situazione arrivano i dati della “fine vita”: come denuncia l’associazione ambientalista, “quasi 280.000 delle 460.000 tonnellate di bottiglie in PET immesse al consumo ogni anno non viene riciclata: l’equivalente di 7 miliardi di bottiglie da 1 litro e mezzo del peso di 40 grammi ciascuna viene incenerita nei termovalorizzatori e nei cementifici, smaltita in discarica o dispersa nell’ambiente”.
Numeri esorbitanti se si considera che nel nostro paese l’85% dell’acqua erogata dagli acquedotti è di ottima qualità e potrebbe sostituire, almeno, la categoria delle acque lisce con i suoi 9.000 milioni di litri consumati all’anno. Uno scenario poco probabile visto che dai sondaggi solo un italiano su tre si fida a bere l’acqua di rubinetto, forse anche a causa di anni di politiche di marketing aggressive da parte delle aziende del settore.

*L’insostenibile peso delle bottiglie di plastica, Greenpeace

© Riproduzione riservata

Siamo un sito di giornalisti indipendenti senza un editore e senza conflitti di interesse. Da 13 anni ci occupiamo di alimenti, etichette, nutrizione, prezzi, allerte e sicurezza. L'accesso al sito è gratuito. Questo è possibile grazie anche ai lettori che ogni giorno ci seguono e supportano. Sostienici anche tu, basta un minuto.

Dona ora

Redazione - 20 Ottobre 2022
0 0 voti
Vota
4 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giuseppe
Giuseppe
23 Ottobre 2022 08:49

La plastica inquina quando viene prodotta e quando viene riciclata…sporca quando viene buttata,bisogna vietare la produzione per imballaggi e prodotti di largo consumo alimentare,sono processi che servono realmente a dare una scossa per evitare inquinamento e iniziare a educare le persone a sprecare e sporcare meno.

FRANCO
FRANCO
Reply to  Giuseppe
5 Novembre 2022 08:50

Portare avanti e indietro tonnellate di bottiglie di vetro invece si può fare senza inquinare?

Roberto La Pira
Reply to  FRANCO
6 Novembre 2022 09:59

Il vetro a rendere è un sistema da prendere in considerazione anche se non è la soluzione. Il percorso da seguire è quello di ridurre i consumi di acqua minerale visto che si tratta di un prodotto nella maggior parte dei casi voluttuario e non giustificato

Paola
Paola
5 Novembre 2022 15:46

Noi utilizziamo da anni la caraffa filtrante, acqua sempre fresca, buona come quella di bottiglia, comoda.