Home / Lettere / Oli vegetali, grassi non idrogenati, olio eco: sono corrette queste scritte in etichetta? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Oli vegetali, grassi non idrogenati, olio eco: sono corrette queste scritte in etichetta? Risponde l’avvocato Dario Dongo

burro grassi saturi
Dal 2014 è bandita la generica indicazione “grassi vegetali”

Oli vegetali, grassi non idrogenati, olio eco: quali diciture sono corrette e quali non si dovrebbero più trovare sulle confezioni? Sono molti i lettori che ci hanno scritto chiedendo chiarimenti sulle scritte riguardanti i grassi vegetali. Nell’elenco ingredienti dal dicembre 2014 non dovrebbe più comparire la generica indicazione “grassi vegetali” sostituita dalla specificazione dell’origine (olio di colza, girasole, palma, mais…).

Di seguito pubblichiamo due lettere sull’argomento con la risposta dell’avvocato Dario Dongo.

In alcuni prodotti si legge ancora “grassi vegetali non idrogenati”. Tale dicitura generica non è vietata ormai dal Dal 13/12/2014? Ci sono pure prodotti, come le lasagne al pesto Viva la mamma dove si legge olio ECO, grassi vegetali non idrogenati e olio di semi di girasole, in ordine…ripeto la domanda… Cosa sono questi NON idrogenati?

Sergio

Oli vegetali pan pizzaVi chiedo cortesemente di voler esaminare la targhetta che vi mando come allegato che è presente nelle confezioni di pizza a tranci della marca Pan. Secondo me la dicitura grassi vegetali alla luce dell’ultima entrata in vigore del regolamento UE del 12 dicembre 2014 è scorretta in quanto non specifica la composizione di tali grassi. Vorrei pertanto avere un Vostro parere sull’argomento.

Giampiero

Risponde l’avvocato Dario Dongo

Il regolamento (UE) n. 1169/2011, come abbiamo più volte evidenziato (vedi Ebook “L’etichetta“), ha introdotto l’obbligo di specificare la natura degli oli e grassi vegetali utilizzati.

É così venuta meno la possibilità di citare in elenco ingredienti il solo nome della categoria – “oli e grassi vegetali” – a cui deve invece fare seguito la designazione dei singoli oli e grassi utilizzati (es. oliva, girasole, colza, soia). E in ogni caso, permane il dovere di specificare quando i grassi siano stati sottoposti a processi di idrogenazione, ‘idrogenati’ appunto.

É viceversa inammissibile riportare la furbesca dicitura “grassi vegetali NON idrogenati”, per due semplici ragioni:

– si tratta di indicazione non contemplata dal regolamento (UE) n. 1169/2011, che invece regola nel dettaglio le notizie obbligatorie in etichetta, tra le quali appunto gli ingredienti,

– la dicitura “non idrogenato” induce in errore il consumatore, con l’implicita suggestione che i grassi contenuti in altri prodotti possano invece essere idrogenati, ove non contrassegnati nello stesso modo.

gift dario dongo
logo-fare

 

 

 

© Riproduzione riservata

sostieniProva2Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Dario Dongo

Dario Dongo
Avvocato, giornalista. Twitter: @ItalyFoodTrade

Guarda qui

sugar tax zucchero soda bevande bibite

Tassa sullo zucchero: va affiancata a incentivi per produrre cibo sano. La proposta dell’Università di Bari

Come docenti universitari di Scienze e tecnologie alimentari e Chimica degli alimenti presso l’Università degli …

Un commento

  1. Vorrei segnalare che nella mia domanda il primo.olio era EVO cioè extra vergine di oliva. Non ECO.
    grazie per la risposta.