Home / Richiami e ritiri / Richiamo della “Farina di mandorla di Toritto” Fattoria della Mandorla dai negozi NaturaSì per possibile contaminazione di nocciole

Richiamo della “Farina di mandorla di Toritto” Fattoria della Mandorla dai negozi NaturaSì per possibile contaminazione di nocciole

Farina di mandorle di toritto fattoria della mandorla NaturaSì
La farina di mandorla è oggetto del richiamo per possibile presenza di nocciole

L’azienda Fattoria della Mandorla di Quasani Srl ha annunciato il richiamo della “Farina di mandorla sgusciata e tostata” di Toritto Fattoria della Mandorla,  venduta nei supermercati biologici della catena NaturaSì. Il ritiro dei prodotti dagli scaffali  si è reso necessario per la possibile presenza di nocciole nel prodotto non dichiarate sull’etichetta.  L’azienda precisa che l’eventuale contaminazione sarebbe molto rischiosa per i soggetti allergici.

Il provvedimento di richiamo interessa due lotti di “Farina di mandorla sgusciata tostata” da 125 g riconoscibili perché riportano sulla confezione come termine minimo di conservazione le date 03/02/2017 e 08/03/2017. Secondo l’azienda l’eventuale  contaminazione da nocciole è limitata a questi due lotti per questo  garantisce la conformità degli altri lotti.

Sebbene il richiamo sia stato deciso esclusivamente a scopo precauzionale, l’azienda raccomanda di prestare particolare attenzione e, invita gli acquirenti a controllare il termine minimo di conservazione indicato sulla confezione del prodotto. Nel caso in cui si fosse in possesso di una confezione interessata dal richiamo, l’azienda invita a recarsi al punto vendita per il rimborso o la sostituzione.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

richiamo prosciutto cotto fiorucci

Fiorucci richiama prosciutto cotto “Quanto basta” per possibile presenza di Listeria monocytogenes. Interessati alcuni punti vendita Coop

Coop ha diffuso il richiamo a scopo del tutto precauzionale di un lotto di prosciutto cotto …

Un commento

  1. Mi pare strano che sulla confezione non ci sia l’indicazione della possibile presenza di tracce di nocciole, in quanto questi due frutti a guscio sono presenti in tutte le lavorazioni dei produttori italiani.
    Ottenere la sicura assenza di uno dei due, nelle confezioni dell’altro, presuppone avere due impianti di lavorazione completamente separati e non so quanti piccoli produttori se lo possano permettere.
    Naturalmente è anche possibile lavare e pulire perfettamente le macchine e la linea di produzione, ma si rischiano eventi come quello di cui leggiamo.