Home / Lettere / Alcol in gravidanza: un logo in etichetta segnala i rischi per le donne incinte. Regole diverse per ogni Paese: Roberto Pinton spiega come funzionano

Guarda qui

mozzarelline mozzarella pomodorini

La bufala dell’OMS contro il Made in Italy colpa di titoli allarmistici e reazioni inconsulte. Il parere del nutrizionista Marcello Ticca

Nei giorni scorsi sono fioccate le polemiche per la bufala della presunta “guerra al Parmigiano” …

2 Commenti

  1. D”accordissimo sulla scelta e/o imposizione di apporre il simbolo di cui sopra. Però penso che manchino tutta una serie di importanti pittogrammi che indicano, ad esempio, la pericolosità dell’alcool per chi guida, la pericolosità dell’alcool a livello salutare in generale, ed anche su quanto possa alterare i comportamenti fino a causare attacchi di violenza. Trovo incoerente la scelta specifica in relazione alla gravidanza, omettendo a priori informazioni fondamentali riguardo i rischi dati dal consumo di alcool, considerando, inoltre, che durante la gravidanza si è di norma seguiti da almeno un medico/ginecologo che queste informazioni già le fornisce all’interessata.

  2. Salvatore Ranchetti

    Complimenti a Roberto Pinton per la consueta professionalità, chiarezza e capacità di trasmettere le informazioni tecniche con simpatia.