Home / Recensioni & Eventi / Una T-shirt per diffondere e sostenere il proprio progetto: nasce Worth Wearing, un nuovo modo per fare fundraising

Una T-shirt per diffondere e sostenere il proprio progetto: nasce Worth Wearing, un nuovo modo per fare fundraising

worth wearing
È stato lanciato in questi giorni, Worth Wearing un nuovo progetto per abbinare  fundraising e merchandising

La nuova frontiera del fundraising è arrivata e parte proprio dall’Italia dove è stato lanciato Worth Wearing  un progetto innovativo che abbina la ricerca di fondi per supportare nuovi progetti e merchandising. L’idea è semplice e quella di una piattaforma gratuita in grado di   stampare  t-shirt a sostegno di cause sociali e culturali. «Tutti indossiamo t-shirt e la nostra identità passa anche da come ci vestiamo», racconta Salvatore Barbera, ideatore del progetto. Worth Wearing è il primo progetto totalmente ideato, sviluppato e realizzato dall’agenzia Latte Creative, dedicata al campaigning e alla comunicazione per le ONG. Il team, giovanissimo e internazionale, lavora tra Roma e Bruxelles e ha scelto l’Italia come sede. La piattaforma permetterà di creare un negozio online per vendere magliette con lo slogan delle campagne senza alcun costo, aiutando la propria causa con il ricavato. «Ci siamo posti l’obiettivo di creare il sito di riferimento per tutto il merchandising sociale in Italia, dalle grandi ONG ai singoli individui con una buona idea – dice Silvio Cianciullo, che per Worth Wearing cura il Marketing e la logistica -. Un posto per chi voglia comprare una maglietta etica e sostenere una buona causa».

 

Chi ha un’idea “worth”, “degna” – sociale, ambientale o personale – può semplicemente «caricare senza alcuna spesa sul sito una grafica, un testo, un’illustrazione da stampare per poi destinare il ricavato delle vendite al finanziamento della propria causa – aggiunge il Design Director Andrea Pinchi.

 Sara Rossi

© Riproduzione riservata

 

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

“Autenticità e frodi” della filiera agroalimentare: il seminario organizzato da CSQA

Il prossimo 24 ottobre si terrà a Bologna il seminario “Autenticità e frodi” organizzato da …