Home / Pianeta / Usa, rinviata l’entrata in vigore dell’indicazione delle calorie sui menu. È il terzo slittamento di una norma approvata nel 2010

Usa, rinviata l’entrata in vigore dell’indicazione delle calorie sui menu. È il terzo slittamento di una norma approvata nel 2010

Gli Stati Uniti rinviano ancora l’entrata in vigore della norma che impone le calorie sul menu al ristorante

Su richiesta dell’Office of Management and Budget (OMB), che dipende direttamente dalla Casa Bianca, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha posticipato di un anno l’applicazione della norma che obbligava i ristoranti a indicare la quantità di calorie dei piatti standard sui propri menu. La legge sarebbe dovuta entrare in vigore il 5 maggio. La FDA avvierà un nuovo periodo di consultazioni, per due mesi, e probabilmente rivedrà le modalità di applicazione della norma approvata nel 2010 già sottopposta a due rinvii.

Il posticipo dell’applicazione e la revisione erano stati richiesti non dalle associazioni dei ristoratori, che preferiscono una regolamentazione nazionale rispetto alle norme regionali, ma dalle catene di supermercati e  pizzerie. La normativa non riguarda solo i ristoranti ma tutte le catene con più di venti negozi che vendono prodotti alimentari per il consumo immediato e quindi anche caffè, gelaterie e alcuni distributori automatici. La comunità delle pizzerie, guidata da Domino’s, ha chiesto il rinvio, perché le pizze hanno molte varianti e diventa sarebbe complesso indicare la quantità di calorie per ogni tipo. Analoghe obiezioni erano state sollevate dai supermercati, rappresentati dalla National Grocers Association, che aveva stimato in oltre un miliardo di dollari il costo per applicare la legge. L’associazione chiede anche una norma più flessibile e in grado di  proteggere gli esercizi da denunce pretestuose.

© Riproduzione riservata

 

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

Pita, Arabic bread

Il pane più antico potrebbe avere 14 mila anni. Archeologi trovano briciole in un focolaio datato 4 mila anni prima dell’agricoltura

Gli esseri umani hanno iniziato a mangiare il pane migliaia di anni prima che l’agricoltura …

2 Commenti

  1. in sette anni di tempo dall’approvazione della norma, ancora si accampano motivi di rinvio? penso siano le solite scuse per evitare giudizi sui propri prodotti…

  2. Totalmente inapplicabile come norma, fra consulenze e pubblicazione metterebbe sul lastrico i piccoli (che magari puntano sulla qualità) e avvantaggerebbe i grandi gruppi che possono permetterselo (che non sempre puntano sulla qualità della loro offerta).