Home / Etichette & Prodotti / Uova di Pasqua, una giungla di offerte nei supermercati. Ma il prezzo non riflette sempre la qualità del prodotto…

Uova di Pasqua, una giungla di offerte nei supermercati. Ma il prezzo non riflette sempre la qualità del prodotto…

Cute little girl with sweet chocolate egg at homeIl volantino delle offerte pasquali di Ipercoop Lombardia, valido fino a domenica 12 aprile, propone un ricco assortimento di uova di Pasqua: il più economico, a marchio Le Margherite, pesa 800 g e costa 4,99 € (6,24 €/kg). Il più caro è quello di Bauli Lui&Lei grandi firme, pesa 365 g e costa 14,50 € (circa sei volte di più 40 €/kg). L’assortimento del supermercato, ma anche quella delle altre catene, è molto più ampio e comprende un gran numero di formati, marchi e tipologie di cioccolato.

Essendo complicato fare un confronto tra le varie catene che propongono decine di promozioni e di sconti, vi proponiamo lo schema di Ipercoop Lombardia suddividendo le uova di Pasqua in categorie. Si tratta di un quadro e di una scala prezzi abbastanza simile a quello degli altri supermercati.

Uovo LindtQuando si vuole comprare un uovo di Pasqua il prezzo è un criterio valido ma non sufficiente. Il listino varia in base al peso e alla materia prima, ma dipende anche da altri fattori. Per un uovo di 220-250 g si spendono in media 6-8 €, quindi 25-30 €/kg, ma il costo può lievitare fino a 65 €/kg. Da cosa dipende questa differenza?

L’ingrediente più prezioso è il cacao, che deve rappresentare almeno il 25% nel cioccolato al latte e non meno del 35% in quello fondente. Marchi specializzati in cioccolato, come Perugina, Pernigotti e Lindt puntano sulla qualità della materia prima e si rivolgono prevalentemente agli adulti. Nello stesso volantino le uova di Pasqua Lindt sono proposte a 31 €/kg, con uno sconto del 30% rispetto al prezzo pieno 45 €/kg. Aziende come Balocco, Dolci Preziosi e Witor’s, invece, puntano sul pubblico più vasto, quello dei bambini. La loro offerta si caratterizza per il grande assortimento di sorprese, che spesso riprendono personaggi noti – come Barbie, i Pokémon o Frozen. In questo caso i produttori devono pagare una licenza che può incidere molto sul listino. Oltre a ciò bisogna considerare i numerosi sconti presenti in quasi tutti i punti vendita.

kinder Frozen 150L’uovo più economico del nostro volantino, a marchio Le Margherite, contiene una sorpresa anonima ed è proposto come “offerta da non perdere”, all’incredibile prezzo di 6,24 €/kg. L’uovo di cioccolato Witor’s con sorpresa Pokémon costa 24,25 €/kg con uno sconto del 25%. Per l’uovo Balocco di Batman si spendono 25 €/kg, per quello Bauli Transformers 40,21 (scontato del 25% sui 53,71 di prezzo intero).

Ma il più caro dell’assortimento è il Kinder Gransorpresa: per 150 g di cioccolato spendiamo quasi 8 €, che corrispondono 52,60 €/kg. Lo stesso marchio, nella linea Maxi, con sorprese più “importanti”, sfiora i 65 €/kg. Nonostante il prezzo esagerato rimane uno dei preferiti dai bambini, sia perché è molto dolce come d’altronde gli ovetti ovetti e le barrette della linea Kinder , sia perché le sorprese sono pensate per soddisfare le aspettative dei piccoli più suggestionati dalle mode del momento. La materia prima in questo caso passa in secondo piano: è un doppio strato di latte e cioccolato, studiato in modo che nel prodotto finito il cacao rappresenta solo il 14,5%, la quota di latte e derivati pesa per il 32% e lo zucchero è l’ingrediente principale con il  53,6%. 

Fra i due estremi si trovano un gran numero di marchi, come le uova di Pasqua a marchio Solidal Coop, preparate  con cioccolato equo-solidale e sorprese realizzate con gadget a tema ambientale e il costo è di circa 27 €/kg  sia per il tipo al latte che per il fondente.
tabella uova di pasqua margherite witor's balocco coop lindttabella uova di pasqua pernigotti bauli ferrero kinder gransorpresa

© Riproduzione riservata

  Valeria Balboni

Valeria Balboni

Guarda qui

gelato vaschetta

Servono più regole per il gelato industriale in Francia, ma anche in Italia. Fino a 20 ingredienti per una vaschetta

Servono più regole per il gelato industriale. È la conclusione di un test realizzato dalla …