Home / Etichette & Prodotti / Tre modelli di etichetta nutrizionale per i prodotti alimentari inglesi

Tre modelli di etichetta nutrizionale per i prodotti alimentari inglesi

Nella foto i tre modelli di etichetta nutrizionale che si usano in Inghilterra. Dall’alto in basso: modello a livelli (alto, medio,basso), modello a semaforo e modello GDA.
In Inghilterra la Food Standards Agency ha abbandonato l’idea di far adottare alle aziende un modello unico di etichetta nutrizionale per i prodotti alimentari (FOP, front-of-pack). Le imprese potranno scegliere liberamente uno dei tre sistemi presenti sul mercato (livelli, semaforo e GDA). L’agenzia raccomanda di usare caratteri tipografici leggibili e di adottare possibilmente solo tre colori: giallo, rosso e arancione per tutte le formule (adesso qualcuno usa solo il bianco e nero o altri colori). Secondo l’Agenzia anche le indicazioni dei valori nutrizionali riferiti alle porzioni dovrebbero essere più realistiche.

La Food standards agency nel 2006 aveva invitato i produttori a utilizzare l’etichettatura a semaforo, ricevendo il plauso di alcune catene di supermercati come Sainsbury’s, ma anche pareri discordanti da imprese troppo penalizzate. Un esempio è rappresentato dai produttori di cereali per la prima colazione che avrebbero avuto ben due semafori rossi nelo schema del semaforo.

La decisione di lascare libera scelte alle imprese ha creato un certo malumore tra le organizzazioni di consumatori che ritengono poco utile utilizzare tre metodi diversi per capire quante calorie e quanto sale, zucchero, proteine e grassi contiene un prodotto. La scelta di colori e grafiche diverse confonde solo le idee agli acquirenti. La questione delle etichette nutrizionali è in discussione anche a livello europeo, e dovrebbe prima o poi concludersi.

 

Avatar

Guarda qui

I Baci Perugina si tingono d’oro: arriva il cioccolatino Gold. Il Nutri-Score rosso indica un consumo occasionale

Dopo quello fondente, al latte, bianco e con fave di cacao Ruby, nasce il Bacio …