Home / Archivio dei Tag: aumento prezzi

Archivio dei Tag: aumento prezzi

La lettera di un produttore di pasta 100% made in Italy spiega le cause degli aumenti dei prezzi

prezzi pasta, foto girolomoni

A proposito delle tensioni sui prezzi dei beni alimentari. Pubblichiamo una lettera inviata a metà marzo ai suoi clienti da Giovanni Battista Girolomoni, presidente della Cooperativa Agricola Gino Girolomoni. Lo scopo della lettera è di spiegare con trasparenza le motivazioni che hanno spinto l’azienda agli ultimi aumenti dei listini (dal 7 al 10% per la pasta). La cooperativa marchigiana è …

Continua »

Pane e pasta: gli aumenti di prezzo sono in arrivo per il rincaro generalizzato delle materie prime

farine, farina integrale grano spighe

“Si preannuncia un autunno all’insegna di forti aumenti di prezzo per farina, burro, olio e lieviti”. Tutte le materie prime sono in tensione e i fornitori annunciano rincari all’origine. Già abbiamo avuto un’estate calda sul fronte dei prezzi del frumento che si sta avvicinando ai livelli record registrati nel 2008″. E’ questa la denuncia del presidente Assopanificatori di Fiesa Confesercenti …

Continua »

Aumenta il prezzo dell’olio extravergine di oliva. L’impennata dovuta a un nuovo annus horribilis nella produzione olivicola

olio oliva extravergine

Salgono i prezzi all’ingrosso dell’extravergine italiano. Nel mese di novembre, con l’arrivo sulle piazze del nuovo olio i listini si attesteranno in media sui 6 euro/kg, con picchi fino a 6,50 €. A settembre i prezzi sull’olio vecchio si aggiravano in media sui 3,80 €, mentre adesso abbiamo già superato i 5 €. «Di conseguenza – spiega Alberto Grimelli, direttore …

Continua »

Multa di 280 milioni di euro a tre produttori di zucchero in Germania: si erano messi d’accordo sull’aumento dei prezzi e la ripartizione del mercato

L’Antitrust tedesca ha inflitto multe per un totale di 280 milioni di euro a tre dei maggiori produttori di zucchero della Germania, giudicandoli colpevoli di aver costituito un cartello per concordare l’aumento dei prezzi, la ripartizione del mercato e la chiusura di impianti. L’intesa illegale tra le tre aziende, iniziata a metà degli anni ’90, è proseguita sino al 2009, …

Continua »