; Tutti i conti dei supermercati nel rapporto di Mediobanca. Crescita dei discount
Home / Supermercato / Tutti i conti dei supermercati nel rapporto di Mediobanca. Crescita rilevante dei discount

Tutti i conti dei supermercati nel rapporto di Mediobanca. Crescita rilevante dei discount

supermercati casse snackL’Area Studi Mediobanca presenta la nuova edizione dell’Osservatorio sulla Grande distribuzione organizzata (Gdo) italiana e internazionale a prevalenza alimentare che aggrega i dati economici e finanziari di 117 supermercati nazionali e 27 maggiori player internazionali per il periodo 2015-2019. Per l’Italia la copertura è stimata pari al 93% del mercato. Lo studio comprende un approfondimento su 32 Drugstore italiani e un focus sulla sostenibilità della Gdo in Italia e all’estero. L’indagine completa è disponibile per il download sul sito www.areastudimediobanca.co

Considerando le quote di mercato fra i 17 gruppi italiani, Conad è passata in testa con il 14,8% dopo l’acquisto delle rete italiana di Auchan, seguita da Selex (con il consorzio Sun) che detiene il 13,7%, quindi Coop con il 12,9%, Esselunga con il 9,3% e Vegé (a cui si è unito Bennet) con il 6,8%.

Tra i supermercati Conad è passata in testa con il 14,8% dopo l’acquisto delle rete italiana di Auchan

Il 2020 della Distribuzione Moderna è atteso chiudere con un progresso del 5%, di cui l’1% attribuibile all’esplosione del canale on-line. Incrementi molto marcati per i Discount (+8,7%), i Super (+6,8%) e i Drugstore (+6,6%). L’intero sistema dovrebbe ripiegare dell’1,6% nel 2021, cumulando nel biennio un aumento del 3,3%. Continua la crisi delle grandi superfici che si prevede perderanno il 4,8% nel biennio 2020-21. L’e-commerce (+60% nel 2021) potrebbe arrivare al 3% del mercato già nel 2021, due anni in anticipo rispetto al 2023 previsto prima della pandemia. Si tratta tuttavia di un segmento che continua a registrare margini negativi per oltre il 10%. Nel 2020 la concentrazione del mercato italiano è in aumento.

© Riproduzione riservata. Foto: Stock.adobe.com

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Esselunga a un anno di distanza racconta l’esperienza del lockdown vista dai dipendenti

A un anno di distanza dal primo lockdown e dall’inizio dell’emergenza sanitaria, la catena di …