Home / Supermercato / I supermercati quasi tutti chiusi a Pasqua, molti aperti a Pasquetta. La lista dove si può fare la spesa

I supermercati quasi tutti chiusi a Pasqua, molti aperti a Pasquetta. La lista dove si può fare la spesa

supermercatiQuesta settimana le code davanti ai supermercati si sono allungate ulteriormente per via della spesa per le festività pasquali. I carrelli si sono riempiti di più, senza reali motivi perché, anche se tutti i supermercati chiuderanno domenica 12 aprile, contrariamente a quanto avviene di solito, molti riapriranno i battenti a Pasquetta, lunedì 13 aprile. Le decisioni sono state prese anche in base alle delibere regionali che in alcuni casi hanno stabilito la chiusura mentre in altri hanno lasciato libertà di scelta. Vi forniamo quindi una panoramica delle aperture che potrà subire  cambiamenti in queste ore, in seguito alle decisioni delle amministrazioni regionali. Vi terremo aggiornati.

Auchan, Unes e U2 hanno deciso di chiudere per due giorni tutti i punti vendita. Negli altri casi la situazione è più fluida. Ecco l’elenco delle catene e delle aperture.

Carrefour per esempio lunedì di Pasquetta segue l’orario normale in tutti i negozi dalle 7:30 alle 20:00.

Esselunga resta aperta a Pasquetta quasi tutti i punti vendita seguiranno l’orario normale e solo alcuni funzioneranno solo mezza giornata. Per sapere con precisione la situazione clicca qui.

Coop chiude la domenica di Pasqua, come gli altri, tutti i 1.100 punti vendita.

Lidl chiude tutto a Pasqua mentre a Pasquetta osserva l’orario normale. Per altre informazioni clicca qui.

Bennet chiude a Pasqua ma resta aperto a Pasquetta con orario 8:30-20:00. Cliccca qui per vedere gli orari.

Pam chiude a Pasqua ma tiene aperto a Pasquetta.

 

pasqua pranzo
Le code davanti ai supermercati si sono allungate ulteriormente per via della spesa per le festività pasquali

Il Gigante ha diversificato i giorni di apertura. In Piemonte i negozi sono aperti la mattina di Pasqua ma chiudono a Pasquetta. In Lombardia sono aperti solo la mattina di Pasquetta. In Emilia-Romagna restano chiusi il 12 e 13 aprile.

Aldi chiude a Pasqua tutti i punti vendita, mentre a Pasquetta i supermercati della Lombardia saranno aperti dalle 9:00 alle 20:00.

Eurospin ha deciso la chiusura per Pasqua, mentre il giorno successivo restano aperti solo la mattina oltre 60 punti vendita situati prevalentemente nel centro Italia. Nella lista troviamo: Ancona, Ancona Marittima, Loreto, Marotta, Frossombone, Monteivano, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, San Benedetto del Tronto, Jesi Nuovo, Chiaravalle, Maiolati Spontini, Matelica, Terni, Perugia, Pisa, Viareggio, Prato (via Digello), Fano, Senigallia, Ascoli Piceno, Macerata, Gubbio, Todi, Assisi, Arezzo, Foligno, Scandicci, Piombino, Spoleto, Grosseto ( via Teano), Porto Ferraio, Pisa, Lucca, Livorno, Prato, Uzano, Certaldo, Firenze (via Pistoiese), Montevarchi, San Miniato, Savigliana, Calce di Pisa, Montevarchi, Montelungo Fiorentino, Scandicci, Quarata, Certaldo, Monsummano Terme… Un punto vendita è in Liguria (Vallefoglia).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO SU COME FARE LA SPESA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS: Granarolo la porta a casa, Esselunga e Coop il Lombardia accorciano le code con l’appuntamento

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

cassiera mascherina guanti supermercato cassa coronavirus

Coronavirus e sicurezza alimentare, le regole da seguire per supermercati, negozi e mercati. Le raccomandazioni del rapporto Iss

Come devono organizzarsi i supermercati, i negozi di generi alimentari e i mercati per garantire …

7 Commenti

  1. Avatar

    Lombardia la regione più colpita da coronavirus
    La regione tiene aperti i supermercati a pasquetta bravo fontana ci ricorderemo quando dobbiamo votare.

    • Avatar

      Sì, ma la gente che ci va ancora a fare lunghe code per fare “scorte”?! Io non sono mai andato una domenica a fare la spesa, per principio, e sono sopravvissuto… Ci sono delle persone che ad ogni minima occasione vanno a fare spesa al supermercato…

  2. Avatar
    Tonino Riccardi

    Ma è così necessario ?

  3. Avatar

    Una cosa è sicura, da quando hanno ridotto l’orario di apertura dei supermercati, le file sono diventate ancora più lunghe, ormai si sta più di un ora.
    Non spetta a me dire se il motivo è che c’è gente che tutti i giorni, o semplicemente la popolazione qui è tanta, non lo so.
    Ma le file sono quelle e non è limitando gli orari che si riducono. I supermercati potrebbero assumere gente temporaneamente durante questo periodo coronavirus per consentire adeguato riposo a tutti i lavoratori.
    Personalmente a Pasqua e Pasquetta terrei tutto chiuso, per rispetto dei lavoratori dei negozi, sottoposti a stress elevatissimi in questo periodo.
    Non terrei però chiuso dicendo che è un modo per limitare l’epidemia…

    • Avatar

      Esatto, non camuffiamo tutto come “modo per limitare l’epidemia”… Hai letto di quella donna a Grado che in un giorno è andata 11 volte a fare la spesa? Bisogna essere fanatici! Poi cerchiamo di spiegarci le dinamiche sociali che stanno dietro a certi comportamenti… Per le code al super bisogna tener conto che gli ingressi sono contingentati: alla Coop fanno entrare 5 per volta, poi è dura smaltire la gente, e io vado alle 14, orario poco affollato (ho chiesto per telefono alla Coop)…

  4. Avatar

    I Supermercati non vanno assaltati, bensi evitati…
    rivolgetevi ai GAS Biologici locali e ai punti del biologico italiano,
    meglio ancora ai nostri agricoltori biologici