carrello supermercatiAnche quest’anno Altroconsumo ha realizzato una rilevazione  in 67 città per fare la classifica dei supermercati, ipermercati e discount più convenienti dove fare la spesa. L’indagine ha interessato 1.171 punti vendita rilevando 1,67 milioni di prezzi in 126 categorie di prodotti.
Il carrello preso in considerazione comprende prodotti di marche famose oltre ai beni di consumo con il marchio del supermercato e anche marchi meno conosciuti scelti perché sono i più economici sugli scaffali.

La rivista dei consumatori ha stimato che una famiglia composta da una coppia e due figli, che decide di acquistare nei discount più convenienti (Aldi ed Eurospin), può arrivare a risparmiare fino a 3.350 euro l’anno sulla sua spesa media (8.550 euro secondo i dati Istat). Nei punti vendita di queste due catene di discount si può ottenere la massima convenienza a patto di acquistare esclusivamente i prodotti più economici in assoluto. Un risparmio simile si può raggiungere anche scegliendo le private label, cioè le marche commerciali, e in questo caso la catena più conveniente è Carrefour.

La lista dei 20 supermercati più convenienti di Roma (l’elenco completo dei 97 punti vendita si trova sul sito di Altroconsumo ed è scaricabile gratuitamente)

Invece per chi non volesse rinunciare alle marche famose, Esselunga è al vertice della classifica di super e ipermercati. Attenzione però, nei punti vendita di una stessa catena si possono trovare notevoli variazioni di prezzo per il medesimo prodotto, è quindi importante scegliere il punto vendita più conveniente.

Nella città di Roma l’indice di convenienza varia da 111 a 133. L’indice indica che una spesa in questi punti vendita costa dall’11 al 33% in più rispetto al supermercato più economico d’Italia che si trova a Vicenza (Emisfero Strada delle Cattane 71). La lista completa dei 97 supermercati e ipermercati visitati per la rilevazione e l’indice di convenienza è consultabile sul sito di Altroconsumo (non bisogna essere abbonati, basta una semplice registrazione).

© Riproduzione riservata. Foto: AdobeStock

Siamo un sito di giornalisti indipendenti senza un editore e senza conflitti di interesse. Da 13 anni ci occupiamo di alimenti, etichette, nutrizione, prezzi, allerte e sicurezza. L'accesso al sito è gratuito. Questo è possibile grazie anche ai lettori che ogni giorno ci seguono e supportano. Sostienici anche tu, basta un minuto.

Dona ora

Redazione - 5 Ottobre 2022
0 0 voti
Vota
1 Commento
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Gina
Gina
13 Ottobre 2022 07:45

Buongiorno a tutti voi ….
Continuo ad acquistare e scegliere prodotti di “alta qualità” contenendo però gli acquisti e la spesa..Oltretutto il supermercato dove sono solita servirmi molto spesso insieme allo scontrino mi offre un buono sconto di 6 euro su una prossima spesa di almeno 30 euro .Vi assicuro che questo supermercato della mia città e’ sempre strapieno di gente.Alcuni giorni fa nn potendomi recare per motivi personali ,sono andata al supermercato sotto casa .Ho acquistato alcuni prodotti ,ma all arrivo in cassa mi sono accorta di aver pagato molto di più ,cosicché ho chiesto in merito all accaduto alla cassiera che mi ha risposto che dovevano cambiare i prezzi sotto diversi articoli da subito .Cosicche’ gli ho risposto che questo tipo di scusa me l aveva già impacchettata un mese fa con grande imbarazzo di quest’ ultima .
Poi nn ditemi che la serietà e ‘ solo un optional se la gestione di un supermercato avviene in questo modo .Queste sono situazioni vietate dalla legge ,considerate al pari di “vere truffe al consumatore” .
Non c e da meravigliarsi se poi la gente acquista in un altro supermercato dove la serietà , l alta qualità dei prodotti ,la professionalità dei dipendenti ,la velocità dei cassieri e delle cassiere e la gentilezza, insieme ai buono sconto di 6 euro ,sono di casa per i consumatori.