Home / Controlli e Frodi / A Milano sequestrata falsa Mozzarella di bufala campana Dop

A Milano sequestrata falsa Mozzarella di bufala campana Dop

Oltre 50 chilogrammi di falsa Mozzarella di bufala campana Dop insieme ad altri prodotti alimentari con la data di scadenza superata  e 100 chili di imballaggi sono stati sequestrati a Milano dagli agenti vigilatori del Consorzio della Mozzarella di bufala campana Dop. L’operazione è stata portata avanti in collaborazione con i Carabinieri del reparto tutela agroalimentare del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali di Torino.

Il caseificio che produceva le false mozzarelle, con diversi punti vendita tra Campania e Lombardia, utilizzava abusivamente il logo e la denominazione della Mozzarella di bufala campana Dop, spacciando per Bufala Dop, quando in realtà il prodotto era preparato con una miscela di latte vaccino e bufalino. L’azienda aveva senza autorizzazione riprodotto il logo del Consorzio. Le confezioni di falsa bufala sono state sequestrate e i prodotti scaduti saranno distrutti. Al produttore è stata elevata una sanzione da 20mila euro, ma le indagini sono ancora in corso.

mozzarella
La confezione di falsa mozzarella di bufala sequestrata dal Carabinieri del reparto tutela agroalimentare

Solo nei mesi di luglio e agosto scorsi è stata intensificata la task force anti-contraffazione frutto della sinergia tra il Consorzio, le forze dell’ordine e l’Ispettorato centrale qualità e repressione frodi (Icqrf) del ministero delle Politiche agricole. Sono state effettuate cinque operazioni a seguito delle quali sono stati posti sotto sequestro circa 200 chili di mozzarelle falsificate, 40mila buste di confezionamento per un totale di oltre 30mila euro di sanzioni e due persone denunciate alla Procura della Repubblica per frode in commercio.

Questa operazione è il risultato dell’intensificazione dei controlli voluta dal Consorzio durante tutto il periodo estivo, che coincide con il momento di maggior consumo del prodotto e anche di maggiori rischi di violazioni – commenta il direttore del Consorzio Pier Maria Saccani – il brand della Bufala Campana fa gola a tanti  e la provenienza della mozzarella dalla Campania è per i consumatori sinonimo di autenticità.  L’operazione di Milano è stata condotta a tutela non solo dei consumatori, che non vanno ingannati, ma anche dei tantissimi produttori onesti”.

© Riproduzione riservata Foto: Consorzio Mozzarella di bufala campana Dop

Da 12 anni Ilfattoalimentare racconta cosa succede nel mondo dei supermercati, quali sono le insidie nelle etichette, pubblica le sentenze sulle pubblicità ingannevoli oltre che segnalare il lavoro delle lobby che operano contro gli interessi dei consumatori.

Il nostro è un sito indipendente senza un editore, senza conflitti di interesse e senza contributi pubblici. Questo è possibile grazie ai banner delle aziende e alle migliaia di lettori che ogni giorno ci leggono e ci permettono di sfiorare 20 milioni di visualizzazioni l'anno, senza farcire gli articoli con pubblicità invasive. Ilfattoalimentare dà l'accesso gratuito a tutti gli articoli.
Sostienici, basta un minuto clicca qui. Se vuoi puoi anche farlo con un versamento mensile.

Roberto La Pira

  Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Nas in azione: sequestrati integratori, chiusi ristoranti e bloccati alimenti scaduti

Nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Carabinieri per contrastare il traffico illecito di integratori alimentari …

4 Commenti

  1. Piu’ bufala di così! Ormai viviamo nel paese delle bufale.
    A parte gli scherzi, meno male esistono i controlli. Grazie al Nucleo operativo di vigilanza che opera sul territorio a tutela della salute e della nostra economia.

    • Ben vengano i controlli e, anzi, che siano sempre più potenziati e gli agenti incentivati. Il problema è la sanzione: come deterrente è pressoché inesistente. E qui si chiama in causa il nostro legislatore, sempre troppo morbido e accondiscendente.

  2. Si grazie ma sarebbe altrettanto importante sapere qual è il caseificio produttore di false mozzarelle. L’unica forza dei consumatori è la scelta…

  3. Ben fatto! Sarebbe bene proteggere anche i nostri marchi Dop, Igp, etc. all’estero, la contraffazione penalizza i nostri produttori per milioni di euro!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *