;
Home / Richiami e ritiri / Carrefour, richiamati crostini alla toscana: presenza di Listeria emersa in autocontrollo. Aggiornamento del 28/6: le precisazioni della catena

Carrefour, richiamati crostini alla toscana: presenza di Listeria emersa in autocontrollo. Aggiornamento del 28/6: le precisazioni della catena

Aggiornamento del 28 giugno 2021: la catena, in una nota al Fatto Alimentare, precisa che “Carrefour ha segnalato un lotto di crostini alla toscana per la presenza di Listeria monocytogenes emersa a seguito di campionamento in autocontrollo. Il prodotto in questione è venduto in confezioni preincartate di peso variabile, con il numero di lotto 210510, acquistato al banco gastronomia o take away tra il 14 maggio e il 24 giugno. Il richiamo riguarda solo 4 punti vendita: gli ipermercati di Massa, Lucca e Pisa, e il Carrefour Express di Firenze in Via De’ Ginori 41. Lo stesso prodotto acquistato nella finestra temporale indicata negli altri punti vendita italiani non è oggetto di richiamo e può essere consumato.”

Carrefour ha segnalato il richiamo di un lotto di crostini alla toscana per la “presenza di Listeria monocytogenes emersa a seguito di campionamento effettuato in autocontrollo”. Il prodotto in questione è venduto in confezioni preincartate di peso variabile, con il numero di lotto 210510, acquistato al banco gastronomia o take away tra il 14 maggio e il 24 giugno.

I crostini alla toscana richiamati sono stati prodotti per GS Spa dall’azienda Tempestini Spa, nello stabilimento di via Gora del Pero 22/24, a Prato.

Per precauzione, si raccomanda di non consumare il prodotto con il numero di lotto segnalato e restituirlo al punto vendita d’acquisto per la sostituzione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 800 650650.

Dal 1° gennaio 2021, Il Fatto Alimentare ha segnalato 103 richiami, per un totale di 148 prodotti. Per vedere tutte le notifiche clicca qui.

© Riproduzione riservata Foto: Carrefour

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Ossido di etilene, ancora richiami: interessati altri burger e cotolette vegetali

Il ministero della Salute ha diffuso gli avvisi di richiamo di alcuni lotti di burger …