Home / Allerta / Salmonella in vongole vive dall’Italia e mercurio in pesce spada spagnolo… Ritirati dal mercato europeo 75 prodotti

Salmonella in vongole vive dall’Italia e mercurio in pesce spada spagnolo… Ritirati dal mercato europeo 75 prodotti

salmonellaNella settimana n°50 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 75 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Salmonella enterica (ser. Newport e ser. Typhimurium monofasico) in anatre eviscerate e congelate, dall’Ungheria; mercurio in lombi di pesce spada (Xiphias gladius) refrigerato, dalla Spagna; mercurio in lombi di pesce spada (Xiphias gladius) lavorati in salamoia e refrigerati, dalla Spagna, con materie prime provenienti dal Cile; Salmonella enterica (ser. Derby) in vongole vive (Ruditapes philippinarum) (Nome commerciale: Cooperativa pescatori San Vito; Grossista: Friulpesca SRL; lotti WOF181204; WOF181205) dall’Italia.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in filetti di pollo refrigerati dalla Polonia; Vibrio cholerae in cozze vive (Mytilus galloprovincialis) dall’Italia, allevate in Spagna (l’avviso è stato revocato); assenza di etichettatura sul cozze vive (Mytilus galloprovincialis) dall’Irlanda, via Paesi Bassi; mercurio in lombi di pesce spada (Xiphias gladius) refrigerato dalla Spagna; mercurio in filetti di pesce spada (Xiphias gladius) scongelati e sottovuoto, dalla Spagna; Salmonella (in 1 campione su 5) in cozze vive dall’Italia, con materie prime provenienti dalla Spagna.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: aflatossine (B1) in pistacchi sgusciati dalla Turchia; certificati sanitari impropri per granchi giganti vivi del Mozambico; residui di pesticidi (clorpirifos, cipermetrina e sostanza non autorizzata: isoprotiolano) in frutti del drago (pitaya, Hylocereus undatus) provenienti dall’Indonesia; rivestimento interno che si stacca, da teglie in acciaio al carbonio rivestite in teflon provenienti dalla Cina.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Francia segnala contenuto troppo alto di colorante ( 110 – Sunset Yellow FCF) in colorante spray arancione per superfici.

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

tahin tahina crema di sesamo

Salmonella in pasta di sesamo del Libano norovirus in ostriche vive dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 99 prodotti

Nella settimana n°8 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

Un commento

  1. Campagna Nazionale per il Biologico Sotto Serra. In Italia sono più di 250 gli incendi dei siti di stoccaggio di rifiuti pericolosi e non degli ultimi anni. Da Medico affermo che bisogna difendersi mangiando biologico non contaminato da nubi che si spostano inesorabilmente. È una ulteriore necessità. Il biologico e similari devono essere coltivati sotto Serra . Non si può pagare un 20-30 % in più e non avere tutte le garanzie che non sia contaminato.