Home / Pubblicità & Bufale / Pubblicità ingannevole: censurati gli spot di Sustenium e Polase. Pronuncia anche contro gli integratori Joachim Kaeser

Pubblicità ingannevole: censurati gli spot di Sustenium e Polase. Pronuncia anche contro gli integratori Joachim Kaeser

sustenium plus edizione estate menarini integratori alimentariIl Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha censurato e ritenuto ingannevole lo spot televisivo dell’integratore alimentare Sustenium Plus Edizione estate di Menarini, perché in contrasto con l’articolo 2 del Codice di autodisciplina pubblicitaria. La segnalazione è partita dalla rivale Pfizer, che aveva contestato anche la possibile violazione degli articoli 14 (denigrazione di altri prodotti) e 23bis (integratori alimentari e prodotti dietetici).

Nello spot incriminato, una delle protagoniste si lamenta della stanchezza estiva dovuta alle alte temperature, nonostante l’ingestione  di un integratore a base di sali minerali. A questo punto l’amica raccomanda di fare “molto di più” assumendo  Sustenium Plus “un integratore che a vitamine e sali minerali aggiunge un complesso energizzante. Mentre scorrono le immagini sul video si vede la scritta “Complesso energizzante a base di creatina”. Lo spot si chiude con le due protagoniste che corrono e il messaggio “Sustenium Plus Estate…mooolto di Plus”.

Secondo Pfizer, la pubblicità è fuorviante perché lascia intendere che Sustenium Plus offre qualcosa di più rispetto agli altri integratori per la presenza di creatina e che un prodotto a base di sali minerali e vitamine non sia sufficiente a contrastare lo stato di stanchezza dovuto alle alte temperature. La creatina però non offre benefici in caso di spossatezza, tanto che l’unico claim autorizzato riguarda il miglioramento delle prestazioni fisiche, in caso di attività sportive ripetitive,di elevata intensità e di breve durata. Menarini si è difesa affermando che l’efficacia energizzante della creatina era riferita all’attività sportiva delle protagoniste e non alla stanchezza.

Secondo il Giurì il messaggio è incentrato prevalentemente sui benefici dell’integratore Sustenium nel contrastare la spossatezza estiva. Di conseguenza la scena della corsa che mostra lo spot “è percepita dal consumatore nel significato di capacità del complesso energizzante di diminuire la spossatezza, fino al punto di rendere piacevole anche in periodo estivo l’attività motoria”. Inoltre, nello studio presentato da Menarini non ci sono prove sulla capacità della creatina di ridurre la stanchezza. Per questo motivo il Giurì ha ritenuto lo spot ingannevole e non può essere più trasmesso.

polase plus menarini integratore alimentare
Il Giurì ha censurato la pubblicità di Polase Plus

Il Giurì ha censurato anche lo spot di 30 secondi dell’integratore Polase Plus della Pfizer considerato ingannevole per via del messaggio che appare in video. il testo diceva che  “Quando per il caldo e la fatica non riesci a ricaricare, prova Polase Plus con formula concentrata di Magnesio e Potassio. Questi Sali contenuti in Polase, da sempre sono in forma organica, altamente assimilabile dall’organismo, e così puoi ripartire con tutta l’energia che ti serve. Scegli il tuo Polase con Sali organici. Alta assimilabilità, pronta ricarica”. Il Giurì ha ritenuto ingannevole la frase “tutta l’energia che ti serve” e ha ordinato la cessazione degli spot.

integratori alimentare joachim kaeser
Il Comitato di controllo dello Iap ha censurato il messaggio dell’integratore Joachim Kaeser

Infine, il Comitato di controllo dello Iap, con la pronuncia 37/2018, è intervenuto sulle pubblicità degli integratori alimentari della linea Joachim Kaeser  venduti sul sitoHSE24 Spa. Gli spot televisivi erano accompagnati dai messaggi come “35% di rughe in meno e 60% del volume in più e 14% in più di umidità della pelle del viso, collo e décolleté”, “Assorbe le tossine dall’intestino, porta fuori le tossine dal vostro corpo. Assorbe anche gli acidi della bile. Le proteine puramente vegane stimolano e bruciano il grasso.”, “perdi peso durante la notte” e “elimina il grasso intorno al cuore, al polmone, al fegato, svuota le cellule adipose anche nello stomaco, libera il pancreas, libera i reni.”

Il Comitato di controllo ha giudicato i messaggi ingannevoli (articolo 2 del Codice di autodisciplina pubblicitaria), e anche in contrasto con l’articolo 23bis, che regola la pubblicità degli integratori alimentari e dei prodotti dietetici.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

pubblicita hamburger

Realtà o finzione? Tutti i segreti dei pubblicitari per rendere il cibo perfetto e irresistibile, nel video pubblicato da Il Salvagente

Troppo belli per essere veri, così appaiono i prodotti alimentari sui cartelloni pubblicitari e negli …

3 Commenti

  1. Ci sono tante aziende serie di integratori alimentari,che dunque per la loro integrità non fanno publicitá.
    Ma dov’è ti manda il médico?é cosa ti dice di comprare?penso che la risposta giá la sapete.Y.

  2. Gli integratori non servono a nulla, se non a ingrassare economicamente le aziende produttrici.
    Per avere energia specie in estate bisogna riposare bene mangiare tanta frutta e verdura ed avere una mentalità positiva

  3. Io sono un’assidua consumatrice degli integratori di Joachim Kaeser, mi trovo benissimo, sono 100% naturali e non è poco, visto che quelli venduti in farmacia hanno comunque componenti chimiche e aiutano sia me che mia madre che siamo affette da patologie importanti ad andare avanti e a sostenerci mentalmente e fisicamente, al di là delle leggi che devono vigilare, i prodotti di Kaeser non li cambierei con nessun altro, mai più senza!!!!