Home / Etichette & Prodotti / Per la pizza l’olio extravergine è la scelta migliore. Più aromatico e resistente al calore. Lo studio raccontato da Teatro naturale

Per la pizza l’olio extravergine è la scelta migliore. Più aromatico e resistente al calore. Lo studio raccontato da Teatro naturale

L’olio migliore per la pizza è l’extravergine di oliva, anche se molti locali usano olio di oliva o di girasole per risparmiare qualche euro. Il tema è riproposto da Teatro Naturale, che riprende una ricerca di qualche anno fa (*) secondo cui l’extravergine ha una maggiore resistenza alle alte temperature del forno, e sviluppa composti volatili che migliorano il prodotto. Questa è la conclusione di uno studio condotto dall’Università di Napoli attraverso alcune prove di cottura con i diversi tipi di olio vegetale.

La ricerca ha esaminato  la quantità dei polifenoli in seguito alla cottura nei tradizionali forni a legna. Il valore dei perossidi è aumentato significativamente nei tre tipi di olio, in particolare nel girasole. La cottura della pizza con extravergine abbinato alla salsa di pomodoro ha favorito lo sviluppo di composti volatili che migliorano in modo significativo aroma e sapore, anche rispetto al semplice olio di oliva.

“L’extravergine – conclude Teatro Naturale –  caratterizza la pizza napoletana per la composizione di acidi grassi, per la presenza di polifenoli, di composti aromatici e la maggiore resistenza alle alte temperatura”.

(*)  Nicola Caporaso, Virginia Panariello & Raffaele Sacchi (2015) The “True” Neapolitan Pizza: Assessing the Influence of Extra Virgin Olive Oil on Pizza Volatile Compounds and Lipid Oxidation, Journal of Culinary Science & Technology, 13:1, 29-48

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

carne finta fake meat burger

Ceci n’est pas une steak: la campagna contro l’uso dei nomi di prodotti a base di carne per i surrogati vegetali

L’hanno chiamata Ceci n’est pas une steak, Questa non è una bistecca, l’efficace campagna pubblicitaria che …

2 Commenti

  1. Avatar

    ma anche non mettercelo.

  2. Avatar

    Non vi era alcun dubbio, soprattutto a livello qualitativo. E il risparmio di cui alcuni parlano è ridicolo.