Home / Etichette & Prodotti / Dalla mandorla all’avocado, gli ingredienti più ‘trendy’ sugli scaffali dei supermercati. L’analisi dell’Osservatorio Immagino

Dalla mandorla all’avocado, gli ingredienti più ‘trendy’ sugli scaffali dei supermercati. L’analisi dell’Osservatorio Immagino

Avocado, mandorle, zenzero e curcuma. Sono solo alcuni degli ingredienti che fanno la parte del leone nel carrello degli italiani. A rivelarlo è il rapporto dell’Osservatorio Immagino, che ha esaminato le etichette di 64.800 alimenti presenti sugli scaffali dei supermercati per fare il censimento degli ingredienti più diffusi.

La classifica, che comprende i 24 ingredienti avocadopiù ‘trendy’ del 2018, come l’anno precedente vede in testa la mandorla, che spopola sia come frutto secco tal quale, sia come base di bevande vegetali, gelati e snack. L’ingrediente ‘top’ sbaraglia gli avversari sia per numero di prodotti che la contengono (1,4% del totale), sia per fetta di mercato (1,2% in valore), mentre continua a far registrare un significativo aumento delle vendite (7,7%).

Scendendo in seconda posizione troviamo il mirtillo, presente nell’1% dei prodotti esaminati, seguito dall’avena con lo 0,5%. Il cereale, tuttavia, è l’ingrediente che si è aggiudicato il titolo di ‘best performer’ del 2018 secondo l’Osservatorio Immagino, grazie alla presenza in 352 prodotti – soprattutto alimenti per la prima colazione, yogurt funzionali e bevande vegetali – e a un aumento delle vendite del 10%.

Più in basso nella classifica si trova lo zenzero, il cui trend positivo non accenna a fermarsi. Nel 2018 la spezia ha aumentato le sue vendite del 37,4%, grazie all’aumento dell’offerta di infusi, dolci e piatti pronti che lo contengono. Tra gli ingredienti preferiti dagli italiani ci sono anche la curcuma (+71,5%), la cannella (+11,6%), la canapa (14,7%) e i vari semi (zucca, chia e lino).

Heap of ginger powder on wooden background
Lo zenzero continua a crescere nella classifica degli ingredienti preferiti dagli italiani secondo l’Osservatorio Immagino

Bisogna arrivare quasi in fondo alla classifica, invece, per trovare l’ingrediente che cresce di più, tanto da far registrare un vero e proprio boom: si tratta dell’avocado, che anche se presente ancora in pochi prodotti, ha segnato un aumento del 121% nelle vendite, trainate soprattutto dal frutto intero. Negli anni a venire, invece, gli ingredienti che secondo l’Osservatorio Immagino potrebbero riservarci sorprese sono il tè matcha e l’acqua di cocco.

Tuttavia, alcuni degli ingredienti in classifica non stanno brillando particolarmente nelle vendite. Anzi, alcuni di essi hanno imboccato una parabola discente che nei prossimi anni potrebbe portarli a ridurre la propria presenza sugli scaffali dei supermercati. È il caso del kamut® e del germe di grano,  che in confronto all’anno precedente hanno fatto registrare un calo nelle vendite rispettivamente del 16% e del 19%.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Close up photo of charming lovely hipster playing with cakes pies candies in kitchen preparing for birthday dressed in white woolen pullover isolated over colorful background

Ma esiste davvero un biscotto sano? Altroconsumo analizza 168 prodotti tra frollini, biscotti secchi, integrali e ‘senza’

C’è chi i biscotti preferisce mangiarli a colazione, chi li accompagna al classico tè delle …

3 Commenti

  1. Avatar

    Leggevo, ma non garantisco la veridicità della notizia, vi chiedo conferma a questo, che in Cile per la coltivazione intensiva degli avocado (un frutto che richiede molta acqua) i cittadini sono costretti a razionare l’acqua.

  2. Avatar

    Grazie Carola, scusa, ho letto dopo il link al tuo commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *