Home / Etichette & Prodotti / Nestlé USA sarà il primo grande produttore di dolci a eliminare coloranti e aromatizzanti artificiali da cioccolato e dolciumi

Nestlé USA sarà il primo grande produttore di dolci a eliminare coloranti e aromatizzanti artificiali da cioccolato e dolciumi

Nestlé coloranti
Entro la fine dell’anno, Nestlé Usa eliminerà gli aromi e i coloranti artificiali da cioccolato e dolciumi

Entro la fine dell’anno, Nestlé Usa eliminerà gli aromi e i coloranti artificiali, come il RED 40 e lo Yellow 5, da tutti i suoi prodotti al cioccolato e dai dolciumi, per venire incontro alle tendenze dei consumatori.

Gli additivi artificiali saranno sostituiti con ingredienti naturali, senza alterare il gusto e senza aumenti di prezzo. Ad esempio, la vanillina artificiale sarà sostituita dall’aroma di vaniglia naturale, mentre il colorante naturale annatto sostituirà quelli artificiali RED 40 e Yellow 5. La sostituzione comincerà a metà anno e riguarderà oltre 250 prodotti e dieci marchi. Sulle confezioni apparirà la scritta “No Artificial Flavors or Colors”.

 

Nestlé Usa sottolinea di essere il primo grande produttore di dolci ad assumere questo impegno sul mercato americano, analogamente a quanto fatto in Gran Bretagna nel 2012. Il Center for Science in Public Interest (CSPI) ha lanciato una petizione online perché anche Mars, il principale concorrente di Nestlé, faccia altrettanto, eliminando additivi artificiali dalle M&M’s e dagli altri suoi prodotti. Un’indagine condotta lo scorso anno dalla società Nielsen ha rilevato che il 60% dei consumatori americani considera un fattore importante, nelle proprie decisioni di acquisti alimentari, l’assenza di coloranti e aromi artificiali.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

frutta frullati smoothies

Frullati, centrifughe, smoothies: quanta frutta contengono? Ecco cosa si trova al supermercato

Sullo scaffale delle bevande alla frutta compaiono continuamente nuovi prodotti, come i frullati di frutta, …

Un commento

  1. Ottimo, ma noialtri europei? In effetti fate bene a rilanciare questi temi, tuttavia sarebbe interessante sapere quando la Néstlé si degnerà di adottare una misura simile anche in Europa. Coloranti ed Aromi artificiali sono ovunque anche nei prodotti che probabilmente potrebbero non contenerne. Certo che se mettiamo tutti in fila gli ingredienti di questi dolciumi (partendo da Nestlé, passando da Ferrero, sino a Banderas che ci prende in giro con i suoi biscotti “fatti in casa”) scopriamo che contengono: troppi zuccheri, olio di palma, coloranti, aromi artificiali..Mah! Torniamo a fare i dolci in casa.