Home / Recensioni & Eventi / Master in Nutrizione Culinaria, parte a novembre la nuova edizione del corso organizzato da Art Joins Nutrition

Master in Nutrizione Culinaria, parte a novembre la nuova edizione del corso organizzato da Art Joins Nutrition

master culinary nutritionInizierà a novembre la nuova edizione, numero 34, del Master in “Culinary Nutrition e Cucina Antiaging Italian Food”, che questa volta si terrà a Bologna. Come sempre, il corso è aperto a medici, nutrizionisti, dietisti, cuochi e pasticceri con l’obiettivo, che acquisiranno le competenze per riformulare le ricette della tradizione secondo le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità, senza sacrificare il gusto. Il master è ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi e organizzato da Art Joins Nutrition Academy, in collaborazione con l’Università di Milano e di Parma, e con il patrocinio del ministero della Salute.

I partecipanti al master seguiranno lezioni teoriche ed esperienze pratiche in cucina. La parte teorica comprende lezioni frontali, esercitazioni e attività di gruppo, mentre durante le ore dedicate alla pratica si realizzeranno le ricette studiate da Cucina Evolution Academy.

Le lezioni inizieranno il 30 novembre 2019 e si svolgeranno per un weekend al mese, dalle 9 alle 18. Il corso è a numero chiuso (massimo 15 partecipanti) e rilascia 50 crediti ECM e il costo è di circa 5000  €. Quest’anno è disponibile anche un corso di base online proposto a 2000 € .Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet di Art Joins Nutrition Academy.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Polli allevamento

Oltre 1,6 milioni di firme per chiedere lo stop agli allevamenti in gabbia

La petizione europea per la protezione degli animali negli allevamenti, End the Cage Age, lanciata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *