Home / Recensioni & Eventi / Master in Nutrizione Culinaria: aperte le iscrizioni per l’edizione di settembre 2018 a Parma. Il corso organizzato da Art Joins Nutrion Academy

Master in Nutrizione Culinaria: aperte le iscrizioni per l’edizione di settembre 2018 a Parma. Il corso organizzato da Art Joins Nutrion Academy

pasticceria pasticciniSono aperte le iscrizioni per la nuova edizione del Master in “Culinary Nutrition e Cucina Antiaging Italian Food”, che si terrà a Parma a partire dal prossimo 10 settembre. Il corso di formazione è destinato a cuochi, pasticceri, ma anche a medici, nutrizionisti e dietisti con l’obiettivo di unire le tradizioni della cucina con le conoscenze nel campo della nutrizione e della sicurezza alimentare. Il master  ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi è organizzato da Art Joins Nutrition Academy, in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca, di Parma e di Ferrara, e con il patrocinio del Ministero della salute.

Il corso si divide equamente tra esperienze pratiche in cucina e lezioni frontali. Durante il master verranno affrontati temi che spaziano dalle basi della nutrizione, a come i diversi metodi di cottura hanno effetto sui nutrienti contenuti negli alimenti, fino alla pianificazione culinaria personalizzata.

La 32° edizione del Master si dividerà tra Parma e Pordenone. I corsi prenderanno il via lunedì 10 settembre 2018 e termineranno il 6 marzo 2019 . Le lezioni impegneranno gli iscritti tre giorni al mese, dalle 9 alle 18. Il corso è a numero chiuso (massimo 15 partecipanti) e costa 4.500 € (pagabili a rate). Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet di Art Joins Nutrition Academy.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

veterinaria e mafie libro

“Veterinaria e mafie”: un libro che raccoglie le storie di contrasto alle mafie nella professione sanitaria

“Sono una veterinaria da molti anni. Quando ho conosciuto la professione minacciata dalle mafie credevo …