Home / Pubblicità & Bufale / YouTube Kids di Google è sotto accusa negli Usa per pubblicità occulta: si cerca di trarre vantaggio dalla vulnerabilità dei bambini

YouTube Kids di Google è sotto accusa negli Usa per pubblicità occulta: si cerca di trarre vantaggio dalla vulnerabilità dei bambini

google
Associazioni di consumatori contro l’App YouTube Kids per i contenuti pubblicitari

Diverse associazioni di consumatori e di tutela dei bambini statunitensi hanno presentato un esposto alla Federale Trade Commission, chiedendo l’apertura di un’inchiesta per pratiche sleali e ingannevoli nei confronti di Google, in relazione alla sua nuova applicazione telefonica YouTube Kids, lanciata lo scorso 23 febbraio.

Le associazioni denunciano l’elevato utilizzo di pubblicità non dichiarata, attraverso l’inserimento di prodotti a fini commerciali in filmati di altra natura.

 

YouTube homepage
L’applicazione farebbe leva sulla incapacità dei bambini di discernere tra contenuti di intrattenimento e pubblicità

In questo modo si cerca di trarre vantaggio dalla vulnerabilità dei bambini, che non sanno discernere tra i due aspetti, e vengono violate le regole sulla pubblicità nei media, volte a proteggere i piccoli quando guardano la televisione.

Nella denuncia si accusa Google di infrangere anche le proprie regole pubblicitarie. Infatti, la società aveva garantito che su YouTube Kids non ci sarebbero state pubblicità di cibi e bevande, mentre spot e promozioni di junk food sono preminenti in tutti i contenuti dell’App. Tra le pubblicità sotto accusa ci sono quelle di McDonald’s, Domino’s Pizza, Kinder e produttori di dolciumi.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

panzironi iene

Adriano Panzironi e Life 120: nuova censura dell’Antitrust per pubblicità ingannevole (250.000 € di sanzione)

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha censurato per la seconda volta il signor …