Home / Pubblicità & Bufale / Integratori alimentari contro l’impotenza censurati dall’Istituto di autodisciplina pubblicitaria

Integratori alimentari contro l’impotenza censurati dall’Istituto di autodisciplina pubblicitaria

Gli integratori alimentari sono spesso oggetto di censura da parte dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria per le improbabili promesse che vantano nei messaggi nei banner o nelle inserzioni sui giornali. Questa volta la censura riguarda un preparato per l’impotenza, a cui viene attribuita la capacità di far conseguire agli uomini inverosimili effetti nella sfera sessuale. Stiamo parlando del messaggio pubblicitario che esordisce con la frase “Direttamente da Oxford RISVEGLIA IL DESIDERIO” usata per  promuovere il “preparato originale per l’impotenza del Prof. Frampton” pubblicato sul periodico For Men Magazine nel mese di agosto 2020 (vedi il Pdf).

Nel messaggio si trovano a merito titolo di esempio frasi del tipo: “risolve i problemi di erezione”; “erezione fino a tre volte più lunga”; “bastano appena 24 ore affinché il tuo pene acquisti l’efficienza di una volta”; “Anche gli uomini che non hanno avuto una completa erezione da mesi, oggi riescono ad avere rapporti sessuali 3 o anche 4 volte al giorno. Grazie a questo metodo innovativo l’erezione ed una prestazione sessuale di successo, è possibile anche a 90 anni”;  “rende il pene fino a  4 volte più sensibile”; “erezioni 4 volte più lunghe (anche fino a 25 min) e forti”; “pene più spesso del 30-35%”.

Ad avviso del Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap), le promesse trascendono gli effetti riconoscibili ad un prodotto come quello pubblicizzato, e accreditano irresponsabilmente nei consumatori il convincimento che tale prodotto possa costituire un’alternativa “naturale” ai farmaci o ai trattamenti terapeutici per la cura di specifiche patologie. Il testo prosegue dicendo che “Per produrre questo preparato abbiamo utilizzato solo sostanze naturali e vegetali, le quali, grazie all’attiva biostimolazione delle cellule, ridonano una piena erezione, risvegliano la libido e aumentano l’efficienza sessuale. Il nostro trattamento al contrario delle classiche compresse per l’impotenza, non si basa su pericolose, tossiche e chimiche sostanze; la sua forza è nella natura.”

Secondo il Comitato di controllo la comunicazione sottovaluta l’importanza di evidenziare la necessità di un controllo medico per una precisa valutazione della propria condizione e, ove necessario, di un corretto approccio terapeutico. Il messaggio risulta pericoloso in quanto induce il pubblico a trascurare le normali regole di prudenza e a diminuire il senso di responsabilità in relazione alla propria salute.

Per questi motivi il Comitato di controllo ritiene  il messaggio contrario agli articoli  2 – Comunicazione commerciale ingannevole -, 12bis – Sicurezza – e 23bis – Integratori alimentari e prodotti dietetici  del Codice di autodisciplina.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

integratori alimentari detonic black latte pubblicita

Censurate le pubblicità di Detonic e Black Latte su LaPresse. Iap: ingannevoli e non correttamente segnalate

Il Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, con l’ingiunzione 40/2020 dell’8 luglio, ha censurato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *