Home / Pubblicità & Bufale / Censurate le pubblicità di Detonic e Black Latte su LaPresse. Iap: ingannevoli e non correttamente segnalate

Censurate le pubblicità di Detonic e Black Latte su LaPresse. Iap: ingannevoli e non correttamente segnalate

DetonicIl Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, con l’ingiunzione 40/2020 dell’8 luglio, ha censurato le pubblicità di due prodotti, Detonic e Black Latte, rilevate sul sito di informazione LaPresse il 7 luglio 2020 con i messaggi “Pulisce le vene meglio delle sostanze chimiche!” e “Fallo prima di andare a letto e perderai 16kg in 15 giorni!”. Secondo lo Iap, le due inserzioni sarebbero ingannevoli (art. 2 del Codice di autodisciplina), contrarie alle norme sulla comunicazione commerciale degli integratori e dei prodotti dietetici (art. 23bis) e non correttamente segnalate come pubblicità (art. 7).

I due messaggi contestati, inseriti nella sezione “Ti potrebbe interessare” presente sotto agli articoli, sono link pubblicitari a pagine web che pubblicizzavano i prodotti. Lo Iap rileva in primo luogo che “la loro natura promozionale non risulta adeguatamente indicata” e, in seconda battuta, che “i loro contenuti sono idonei a indurre il pubblico in errore circa gli effetti attribuiti ai prodotti”.

black latteSotto una finta veste informativa, – spiega il Comitato di controllo – tali messaggi veicolano contenuti eminentemente pubblicitari, non correttamente identificati come tali.” Le pubblicità censurate, infatti, avevano l’aspetto di richiami ad articoli giornalistici e, per lo Iap, la loro natura promozionale non sarebbe stata adeguatamente segnalata. Sulla base del principio secondo cui la comunicazione commerciale “debba sempre essere riconoscibile come tale”, il Comitato di controllo ha ritenuto le pubblicità in questione contrarie all’articolo 7 del Codice.

Sulle immagini, infatti, era sì presente l’indicazione “Ad”, ma non è stata considerata sufficiente rispetto a quanto indicato dalla Digital Chart in merito a questo tipo di inserzione, i cosiddetti “recommendation widgets”: il regolamento prevede che sia dichiarato in modo esplicito che l’intera sezione della pagina – in questo caso il riquadro “Ti potrebbe interessare” in fondo agli articoli – contiene contenuti sponsorizzati e che ogni singolo contenuto promozionale indichi la natura pubblicitaria del link, con nome o logo dell’inserzionista.

Per lo Iap le pubblicità di Detonic e Black Latte non erano adeguatamente riconoscibili come tali e non rispettavano le indicazioni della Digital Chart

Per quanto riguarda gli altri aspetti contestati, lo Iap ha rilevato che “i contenuti risultano tali da creare un forte appeal nei confronti degli utenti, tuttavia attraverso la promessa di risultati inverosimili e decettivi” e che i messaggi in questione – “…perderai 16 kg in 15 giorni!” e “Pulisce le vene…” – assicuravano una perdita di peso importante in breve tempo e un miglioramento delle condizioni di salute grazie all’assunzione dei prodotti pubblicizzati. I link, inoltre, rinviavano a pagine dove si fanno numerose affermazioni “ingannevoli ed esorbitanti”, utilizzando “espressioni palesemente decettive e prive di fondamento scientifico” come:

  • Pulisce tutti i vasi sanguigni del corpo”;
  • eliminano dai vasi sanguigni il colesterolo, i coaguli di sangue attaccati alle pareti, le calcificazioni e i residui dei farmaci. Insomma, tutto ciò che impedisce lo scorrimento libero del sangue”;
  • “Insieme a loro, spariscono il mal di testa e l’acufene. Il cervello, ottenendo una nutrizione completa grazie ai vasi sanguigni puliti, funziona a una velocità del supercomputer. I pensieri sono chiari e positivi”;
  • “La congestione nasale sparisce, insieme a diverse allergie. I bronchi liberati garantiscono un respiro più profondo e regolare. L’aria fresca, riempiendo i polmoni, si diffonde nel corpo con delle onde piacevoli, creando una sensazione di leggera euforia”;
  • “Una volta, la penicillina aveva sconfitto le malattie gravi: dissenteria, febbre tifoide, peste polmonare. Ora, a sua volta, Detonic sradicherà le malattie vascolari..”;
  • “…il problema dell’obesità sparisce per sempre”;
  • avevo scoperto quanto fosse stato facile per lei dimagrire: con un rimedio così semplice e sicuro chiunque può sbarazzarsi del peso in eccesso. Il suo segreto dimagrante mi ha semplicemente scioccata!”;
  • “Va bevuto una volta al giorno, meglio se al mattino, così tutte le calorie in eccesso accumulate durante la giornata non si trasformano in depositi di grasso. Ve lo immaginate? Un vero e proprio sogno!”;
  • “perdere quasi 14 kg in meno di 2 settimane… Non riuscivo a credere ai miei occhi!”.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Dieta Mima Digiuno: 3° provvedimento contro la pubblicità del regime dietetico ProLon

Per la terza volta in poco più di un anno (1) registriamo un intervento sulla pubblicità …

2 Commenti

  1. Avatar

    Potevate dirlo prima io ci sono cascata come una scema. Ho buttato 98 euro.

  2. Avatar

    Io invece ci sono cascata con un gel che prometteva di far sparire le varici e i capillari dopo solo 15 giorni!!! (stando alla testimonianza -o meglio pubblicità ingannevole- di un’atleta). Ho buttato 59 euro per NIENTE! E’ una ciofeca pazzesca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *