;
Home / Supermercato / Gran Pavesi Maxi Fette: dai cracker croccanti al pane morbido. L`abilità del Gruppo Barilla nel differenziare con la comunicazione prodotti analoghi

Gran Pavesi Maxi Fette: dai cracker croccanti al pane morbido. L`abilità del Gruppo Barilla nel differenziare con la comunicazione prodotti analoghi

Pavesi, che fa parte del Gruppo Barilla, storico produttore di cracker e biscotti, è diventata anche una marca di pane. Da qualche mese sugli scaffali dei supermercati sono arrivati due nuovi prodotti: Maxi Fette e Maxi Panini Gran Pavesi.

Il mercato del pane industriale è in sviluppo e continua a crescere anche in questo periodo critico per i consumi. Oltre alla praticità d’uso offerta da una maggiore conservabilità rispetto al pane fresco, c’è l’abilità delle aziende produttrici, in particolare di Barilla, nel lanciare nuovi prodotti con caratteristiche proprie e riconoscibili in un settore che sembrerebbe poco adatto alla diversificazione dell’offerta.

Anche in Gran Pavesi ci sono degli elementi di distinzione. Innanzitutto la marca, nota soprattutto per i crackers, che si rivolge ai consumatori giovani-adulti: il messaggio risulta evidente dalla pubblicità e dai codici-colore utilizzati per la confezione: la vivacità del rosso, bianco e blu svincola il prodotto dagli ingredienti di origine (il pane ha tutt’altro colore, così pure il grano o la farina). La confezione è allegra, ma “pulita”, semza troppi fronzoli. La pubblicità, invece, ha come testimonial giovani o famiglie abbastanza irreali, come nel caso dei frollini Gocciole.

Niente a che vedere, quindi, con Mulino Bianco, marca “ombrello” comune per molti prodotti, che propone un’immagine rassicurante  pensata per la famiglia, veicolata con bambini, genitori e atmosfere felici. In questo caso il legame con la “natura/naturalità” emerge grazie all’uso di colori compresi nella gamma del giallo-marrone, capaci di rimandare in qualche modo alla campagna, ai campi, alla terra e agli ingredienti originari.

Per i nuovi pani Gran Pavesi l’apporto calorico non è importante e nemmeno un contenuto salutista. Quello che trasmette il prodotto è piuttosto una forte carica edonistica, di piacere. È un prodotto ricco, a cominciare dalle dimensioni: una Maxi Fetta pesa 37,5 g contro i 23,6 g (già notevoli) di una fetta di Pan Bauletto Mulino Bianco.

I grassi sono un altro elemento differenziante: grasso vegetale non idrogenato con un’incidenza complessiva del 6% per Gran Pavesi Maxi Fette, olio vegetale con un peso del 4% per Mulino Bianco Pan Bauletto Bianco.

Francesca Avalle

foto: Photos.com

 

Gran Pavesi
Maxi Fette

Sacchetto da 10 fette pari a 375g

Denominazione: pane tipo “0” con grasso vegetale non idrogenato e zucchero

 

 

 

Prezzo consigliato: 1,40€ a confezione, 3,73 €
al kg

 

 

 

 

 

Ingredienti:

Farina di grano tenero tipo “0”, acqua, grasso vegetale 4,3%, zucchero 3,6%, sale, lievito naturale,  emulsionante: mono
e digliceridi degli acidi grassi di origine vegetale, farina di fave, aroma. (Trattato con alcool etilico).

Prodotto in uno stabilimento
che utilizza anche latte, soia
e uova

 

Informazioni nutrizionali a confronto

 

 

Gran Pavesi Maxi Fette

Pan Bauletto

Bianco al grano tenero

 

Valori medi per 100 g

Valori medi per fetta (37,5g)

% GDA per fetta*

Valori medi per 100 g

Valori medi per fetta

(23,5g)

% GDA per fetta*

Valore energetico

279kcal/ 1176kJ

105 kcal / 441 kj

5,3

 

264 kcal/ 1103 kj

62 kcal / 259 kj

3,1

Proteine

7,9 g

3,0 g

6,0

8,8 g

2,1 g

4,2

CARBOIDRATI

di cui zuccheri

46,1 g

  6,5 g

17,3 g

2,4 g

6,4

2,7

48,2 g

  6,5 g

11,3 g

  1,5 g

4,2

1,7

GRASSI

di cui Saturi

  6,0 g

  3,0 g

2,3 g

1,1 g

3,3

5,5

 4,0 g

 1,5 g

0,9 g

0,4 g

1,3

2,0

 

 

 

 

 

 

 

Fibra

  4,5 g

1,7 g

6,8

4,0 g

0,9 g

3,6

Sodio

0,500g

0,187 g

7,8

0,500 g

0,117 g

4,9

               

* calcolato dall’autore

 

Avatar

Guarda qui

prodotti sfusi distributori supermercato

Francia, un quinto di prodotti sfusi nei supermercati entro il 2030. Ma sarà davvero possibile?

Entro il 2030, un quinto dei prodotti in vendita nei supermercati francesi potrebbe essere sfuso. …