Home / Lettere / Origine del gin Hortus: Inghilterra o Francia? Un lettore chiede chiarimenti alla Lidl

Origine del gin Hortus: Inghilterra o Francia? Un lettore chiede chiarimenti alla Lidl

ginUn lettore ci ha segnalato un’etichetta di gin in vendita alla Lidl che secondo lui non fornisce informazioni chiare riguardo l’origine del prodotto. Di seguito pubblichiamo la lettera a cui ha risposto la catena di supermercati Lidl.

Buonasera, oggi ho acquistato il gin Hortus presso punto vendita della catena Lidl. L’etichetta frontale e il libretto recita “distillato in Inghilterra”, ed anche “original London dry gin”. Nell’etichetta posteriore trovo però trovo un’altra informazione: “prodotto ed imbottigliato in Francia”. Credo si tratti di un’incongruenza piuttosto grave. Vorrei avere un riscontro.

Di seguito la risposta di Lidl

In relazione alla richiesta ricevuta dal vostro lettore, comunichiamo che l’etichettatura del prodotto riporta in modo chiaro e trasparente le informazioni di produzione, dal momento che la distillazione del Gin avviene in Inghilterra e le successive operazioni di diluizione e imbottigliamento sono effettuate in Francia.
In ragione di ciò Le confermiamo la conformità dell’etichettatura del prodotto segnalato.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Succhi, nettari o bevande alla frutta? Una lettrice chiede chiarimenti sui marchi Santal e Yoga

Succhi, nettari o bevande alla frutta? Al momento di scegliere cosa acquistare sono in molti …

4 Commenti

  1. Avatar
    Paolo Andreoli

    La risposta di Lidl è ridicola. “Prodotto in Francia” in lingua italiana significa che anche la distillazione, in quanto fase fondamentale della produzione, è francese.

    • Avatar

      Buongiorno,
      in realtà questo non è vero. “prodotto e confezionato in…” fa riferimento all’ultima lavorazione di rilievo effettuata sul prodotto ed evidentemente diluizione ed imbottigliamento sono considerate tali. Legalmente l’etichettatura è corretta.

      Sul fatto che poi non sia chiara siamo, credo, tutti perfettamente d’accordo.

      Saluti

    • Avatar

      Concordo con Fabio, come ad esempio il salmone affumicato norvegese dove nell’etichetta c’è scritto prodotto in Polonia ma è chiaro che il salmone è norvegese e solo la lavorazione (sfilettatura, salatura, confezionamento) avviene in Polonia.

      Quindi si dovrebbe dire che è un prodotto polacco?

  2. Avatar

    Diluizione ed imbottigliamento non sono considerate trasformazioni sostanziali per cui scrivere “Prodotto in Francia” non è corretto