Home / Pubblicità & Bufale / “Gastrobioring” l’anello virtuale che fa dimagrire è una grande bufala. Censura del Giurì

“Gastrobioring” l’anello virtuale che fa dimagrire è una grande bufala. Censura del Giurì

R115911819Vi pare possibile che esista “un anello virtuale” capace di “far davvero dimagrire senza sforzo”? E vi pare possibile che questo “anello”, sia in realtà una capsula a base di un’alga, l’agar-agar, definita “magica” e importata dal Giappone? In realtà si tratta di un banale gelificante naturale (usato  regolarmente nella preparazione di gelatine e aspic), che non è certo in grado di garantire, “la perdita di 1 kg al giorno”se assunto 15 minuti prima di pranzo .

Tutto ciò non è scientificamente possibile.

 

Se ne è accorto anche l’Istituto di Audisciplina Pubblicitaria (IAP) il cui Comitato di Controllo ha emesso un’ingiunzione contro la società EnergieBio Lab che commercializza “l’anello virtuale” in vendita con il nome di “Gastrobioring”.

 

Il messaggio pubblicitario “l’anello virtuale che fa veramente dimagrire senza sforzo!”, pubblicato su periodici come Nuovo,   viola ben  tre articoli del Codice della Comunicazione Commerciale.

 

La sentenza dello IAP  sottolinea che «la presenza di molteplici affermazioni esorbitanti e palesemente ingannevoli», tali «da creare la falsa speranza di risolvere facilmente e in tempi brevi un problema che, per i disagi di salute ed estetici che provoca, rende chi ne è afflitto particolarmente sensibile e vulnerabile»

schermata gastrobioringIn particolare, il messaggio pubblicitario incriminato«alletta il pubblico con promesse illusorie, inducendolo a credere che con il trattamento “Gastrobioring” (…) sia possibile ottenere una sicura e notevole perdita di peso senza che sia necessario sostenere sacrifici in termini di riduzione dell’apporto calorico giornaliero, svolgimento di attività fisica e, più in generale, di adozione di un regime di vita coerente con l’obiettivo».

 

Tutto è bene quel che finisce bene? Non è proprio così, visto che sul sito ufficiale di “Gastrobioring” , il messaggio pubblicitario sanzionato continua  a prendere in giro e a illudere gli ingenui navigatori della rete.

 

Anissia Becerra

  Anissia Becerra

Anissia Becerra

Guarda qui

panzironi iene

Adriano Panzironi e Life 120: nuova censura dell’Antitrust per pubblicità ingannevole (250.000 € di sanzione)

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha censurato per la seconda volta il signor …