Home / Lettere / Forza Blu è il nuovo energy drink della Marina Militare. Secondo la pubblicità esercita un’azione benefica su metabolismo e sistema nervoso (!)

Forza Blu è il nuovo energy drink della Marina Militare. Secondo la pubblicità esercita un’azione benefica su metabolismo e sistema nervoso (!)

forza blu marina militare energy drinkHo visto in un bar una nuova bevanda appartenente alla categoria degli energy drink: Forza Blu. La mia meraviglia è stata notare che la bibita era sponsorizzata dalla Marina Militare italiana.

Sul sito ufficiale ho trovato un comunicato stampa in cui Forza Blu viene descritta come un prodotto in grado di “comunicare valori coerenti con quelli propri della Marina Militare” e destinata a “un pubblico eterogeneo, con particolare attenzione a quello dei giovani, questo nuovo energy drink parla il suo stesso linguaggio: dedicato a tutti coloro che nel lavoro, nello sport e nello studio desiderano migliorare efficienza e forza di concentrazione Forza Blu trasmette positività nel fare qualcosa di buono e utile, condividendo i valori di serietà, passione e professionalità della Marina Militare”.

forza blu lattinaVorrei far notare che la bevanda in questione presenta un’etichetta nutrizionale (vedi scheda tecnica) perfettamente in linea, per quanto riguarda i valori calorici e la presenza di zuccheri semplici, con la Coca-Cola. A questo proposito voglio ricordare che le bevande altamente zuccherate sono state tantissime volte tacciate di essere concausa del sovrappeso e dell’obesità. Gli energy drink sono poi al centro di numerose discussioni sui loro possibili effetti negativi.

Concludendo, sono meravigliato e spiacevolmente sorpreso che una Forza Armata, in particolare la Marina Militare italiana, possa appoggiare e proporre una bevanda che presenta, in particolare per i ragazzi, un rischio per la salute.

Filippo

forza blu studiareDopo la segnalazione del nostro lettore abbiamo approfondito l’argomento. Leggendo l’elenco degli ingredienti la bibita può essere a tutti gli effetti annoverata nella discussa categoria degli energy drink, anche se la lattina blu mostra l’onda bianca del pittore giapponese Katsushika Hokusai e lo stemma araldico della Marina Militare. Sul sito abbiamo trovato una descrizione della bibita che desta qualche perplessità. Ci sono frasi ad effetto come “Forza Blu, l’energy drink della Marina Militare Italiana. Tra i suoi ingredienti, oltre a taurina e caffeina, ci sono la forza di resistere alle correnti e la lucidità di non perdere mai la rotta.” E anche “Perché sia sul ponte di una nave che nella vita di tutti i giorni, i giovani devono sempre essere pronti ad affrontare le loro missioni.

C’è di più, nel sito ci sono altre frasi come: “…benefici sull’organismo… migliora la concentrazione e l’attenzione… aiuta l’organismo ad affrontare particolari situazioni di stress… compensa le carenze di vitamine, minerali ed altre sostanze nutritive… reintegra i liquidi dopo l’attività sportiva… esercita una azione benefica sul metabolismo e sul sistema nervoso” a nostro avviso risultano discutibili.

forza blu marina militareSi tratta di diciture che violano il regolamento sui claims dei prodotti alimentari, promettendo vantaggi per salute in maniera esagerata, senza essere supportati da seri studi scientifici. È anche scorretto che il messaggio sia indirizzato ai ragazzi più giovani, come aiuto nello studio, sul lavoro o nell’ambito dello sport. Vale la pena di ricordare che alcuni Stati (leggi articolo) hanno vietato la vendita ai minori degli energy drink, e che gli esperti dell’Oms ritengono opportuna una regolamentazione del mercato.

Segnaliamo inoltre che l’avvertenza  (“ha un elevato contenuto di caffeina. Non consigliato a bambini, danne in gravidanza e persone sensibili alla caffeina“) non compare nelle pagine del sito tradotto in lingue straniere.

In questi giorni Il Fatto Alimentare invierà una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) e all’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap)

© Riproduzione riservata

sostieniProva2Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

 

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

sugar tax zucchero soda bevande bibite

Tassa sullo zucchero: va affiancata a incentivi per produrre cibo sano. La proposta dell’Università di Bari

Come docenti universitari di Scienze e tecnologie alimentari e Chimica degli alimenti presso l’Università degli …

3 Commenti

  1. Medico all’interno del l’istituzione me ne vergogno anch’io. Ho anche provato, organizzando due convegni, a mettere in relazione salute ed efficienza operativa con la qualità del cibo, ma … Posso solo immaginare che in questo periodo di ristrettezze economiche si attinge ovunque

  2. Se in un qualsiasi prodotto salutistico o erboristico, ci fossero le stesse indicazioni, si sarebbe già scatenato tutto l’apparato di difesa della salute pubblica: NAS, Procure, ecc..
    Il prodotto in questione sarebbe stato ritirato immediatamente dal mercato, con danno d’immagine pubblico su tutti i media.
    Come fa una bevanda stimolante a “comunicare valori coerenti con quelli propri della Marina Militare”?
    Al prof. Garattini e all’ISS l’ardua sentenza a supporto dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.