Home / Recensioni & Eventi / Inaugurato a Londra FoodInk, il primo ristorante al mondo dove tutto, dalle sedie al cibo, è stampato in 3D

Inaugurato a Londra FoodInk, il primo ristorante al mondo dove tutto, dalle sedie al cibo, è stampato in 3D

stampante 3d Londra FoodInkA Londra ha debuttato FoodInk, il primo ristorante al mondo in cui tutto, dall’arredamento alle vettovaglie e al cibo è realizzato con stampanti 3D. FoodInk farà un tour mondiale di cene 3D itineranti e a ottobre sarà a Roma.

Con le stampanti 3D, il cibo impastato viene spremuto da una specie di imbuto con un ago, come si fa con la glassatura sulla torta, formando disegni decisi al computer.

stampante 3d polpo Londra FoodInk
FoodInk è il primo ristorante al mondo dove tutto è stampato in 3D

Come spiega in questo video di RepTv Antony Dobrzensky, uno dei due fondatori di FoodInk, per dare al cibo una struttura, una densità e una stabilità, vengono aggiunti ingredienti della gastronomia molecolare come l’Agar Agar, un gelificante naturale ricavato da alghe rosse molto noto in Giappone, o l’Algi, un particolare sodio.

L’evento di lancio londinese ha visto tre cene in tre giorni, riservate a un pubblico selezionato e curate da due chef del ristorante spagnolo La Boscana: Mateu Blanch e Joel Castanye. Piatti e bicchieri in porcellana di FoodInk sono stati realizzati dalla ditta italiana Wasp, sempre utilizzando una stampante 3D.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

veterinaria e mafie libro

“Veterinaria e mafie”: un libro che raccoglie le storie di contrasto alle mafie nella professione sanitaria

“Sono una veterinaria da molti anni. Quando ho conosciuto la professione minacciata dalle mafie credevo …

Un commento

  1. Sapete di dirmi di più a proposito di questo Algi? È il nome commerciale di un prodotto a base di alginato di sodio o è qualcosa di innovativo?