Home / Supermercato / E-commerce alimentare in crescita. Nel 2019 le vendite aumentano del 39%

E-commerce alimentare in crescita. Nel 2019 le vendite aumentano del 39%

spesa online ufficio computer food and grocerySe fino a qualche anno fa “andare a fare la spesa” voleva dire percorrere le corsie dei supermercati per cercare i prodotti, adesso sempre più persone la fanno direttamente da casa con il proprio portatile. E in futuro, sarà così per tutti? Forse. Stando ai dati dell’Osservatorio eCommerce B2C (Business to Consumer) del Politecnico di Milano, tra i prodotti acquistati grazie al commercio elettronico, il settore food and grocery nel 2019 è cresciuto più rapidamente: +39% a fronte del +15% dell’e-commerce nel suo complesso.

La ricerca è stata presentata a Milano il 3 luglio presso il Campus Bovisa in occasione dell’evento “Food & grocery online: strategie, numeri e modelli operativi”. Nell’ultimo anno il mercato online food and grocery ha sfiorato 1,6 miliardi di euro, la componente principale (89% del settore) è rappresentata dall’alimentare con un valore di oltre 1,4 miliardi. Il restante 11% è legato all’health and care (ciò che rientra nella cura per l’igiene personale).

Nonostante questi numeri l’acquisto dei prodotti alimentari in Italia rappresenta solo il 5% sul totale di acquisti online e l’1% rispetto ai sistemi tradizionali , anche se il dato è raddoppiato dal 2017. L’Italia è infatti lontana dai valori che si riscontrano nei mercati online di altri Paesi quali Francia, Germania e Regno Unito.

La cosa strana è che quello che oggi è una realtà, negli anni ’80 poteva essere il capitolo di un libro di fantascienza di Isaac Asimov

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Simone Finotello

Guarda qui

Glass jar of sauce in the hands of the buyer. Sauce in the hands of the buyer at the grocery store

Stop alle aste sul cibo con il sistema del doppio ribasso: serve una legge contro le pratiche sleali che favoriscono il caporalato. L’appello di Terra!

Vietare per legge le aste al doppio ribasso sui prodotti agroalimentari. Lo chiede l’associazione Terra! …